Come creare una comunità di proprietari

Tutto azienda agricola deve avere un Comunità di proprietari che raggruppa tutti coloro che possiedono a alloggio, locale o altro unità abitativa indipendente. Nel caso spagnolo, questi sono disciplinati dal Diritto della proprietà orizzontale e il suo obiettivo principale deve essere quello di difendere gli interessi comuni dei proprietari, affinché la gestione della Comunità sia sempre impeccabile. In questo articolo di unCome spieghiamo le chiavi per come formare una comunità di proprietari.

Potrebbe interessarti anche: Come gestire una community di proprietari Passaggi da seguire: 1

In primo luogo, va precisato che la comunità dei proprietari di un’azienda agricola sarà composta da:

  • Proprietari di famiglie
  • Proprietari di Locale
  • Proprietari di qualsiasi un’altra unità abitativa indipendente.

Allo stesso modo, è importante notare che non si tratta degli inquilini o degli inquilini di case e locali, ma delle persone che li possiedono.

2

La prima cosa da fare per costituire una comunità di proprietari sarà di costituirla come tale, attraverso un primo incontro di tutti i proprietari in cui il Atto Costituzionale con gli accordi presi. Questo documento ufficiale deve raccogliere tutti gli accordi presi nel primo Consiglio di amministrazione di detta Comunità.

3

A sua volta, il primo incontro redigerà il Statuti e le cariche necessarie devono essere nominate in ogni comunità di proprietari che formeranno il organo direttivo, come stabilito in Spagna dall’art. 13 della Legge sulla Proprietà Orizzontale (LPH):

  • Consiglio di amministrazione
  • Presidente della Comunità: nominato tra i proprietari, per elezione o per turno a rotazione o per sorteggio.
  • Vicepresidente della comunità (opzionale)
  • Segretario: questa e le seguenti cariche possono essere esercitate dal Presidente.
  • Amministratore

Sarà necessario procedere con l’autorizzazione delle firme e approvare un budget iniziale. Un lotto di Richieste e domande in modo che qualsiasi proprietario possa intervenire.

4

Un altro passo per stabilire una comunità di proprietari sarà quello di legalizzare il Libro dei minuti, che è possibile acquistare presso una cartoleria, depositandolo nel Catasto in cui è iscritta l’azienda agricola.

5

D’altra parte, dovrebbe richiedere il NIF (Tax Identification Number) della Community of Owners, tramite il corrispondente Ufficio delle Entrate. Deve essere presentato:

  • Copia della nomina del Presidente della Comunità.
  • Fotocopia del DNI del Presidente.
  • Atto di Divisione Orizzontale della proprietà.

Puoi vedere qui i passaggi necessari su Come richiedere il codice fiscale.

6

Sarà anche di vitale importanza contrattare e sottoscrivere un’assicurazione per coprire i danni all’azienda agricola e alle strutture generali, nonché la responsabilità civile. Per questo, si consiglia di consultare diverse compagnie assicurative per vedere quale si adatta meglio alle esigenze della Community of Owners.

7

Una volta costituita la Community dei Titolari, deve essere gestita al meglio, sia avvalendosi del servizio di un Amministratore esterno, sia internamente. Per questo secondo caso, su unCome ti proponiamo il nostro articolo Come gestire una comunità di proprietari con alcuni consigli molto pratici.

Se vuoi leggere più articoli simili a Come creare una comunità di proprietari, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria Economia e Business.