Goralbet (NUOVO)
★★★★★
Bonus: 100% fino a 150€
Visita
22bet
★★★★★
Bonus: 100% fino a 122€
Visita
Playzilla
★★★★★
Bonus: 100% fino a 500€
Visita

Da addio allo scudetto a programmazione del futuro: il nuovo capitolo che ci sorprenderà!

Il calcio è più di una passione, è una possibilità di vincita! Visita i migliori portali di scommesse calcistiche e trasforma ogni partita in un'occasione di guadagno.

Sommario
  1. La Juventus si prepara al prossimo anno: cosa fare dopo la delusione dello scudetto
  2. I nodi da sciogliere per il futuro della Juve

La Juventus si prepara al prossimo anno: cosa fare dopo la delusione dello scudetto

Restano il piazzamento Champions e la Coppa Italia, ma ora è il caso di iniziare a mettere la testa sulla squadra dell’anno prossimo.

Un sogno sfumato

Inutile girare intorno all’argomento. Il sogno scudetto è sfumato a prescindere dal risultato di Inter-Genoa (i punti di distacco dalla capolista possono diventare 15), la Juve ora si trova a un bivio importante. Cristiano Giuntoli ha sempre detto che solo a fine stagione sarà possibile stilare una strategia precisa. Ma forse è il caso di anticipare i tempi perché i nodi da sciogliere sono tanti, anzi tantissimi.

L’inizio promettente e poi la caduta

Facciamo un passo indietro di un mese e mezzo, giorno più giorno meno. Si parlava di una Juve d’acciaio, capace di ottimizzare le sue forze, di vincere praticamente tutte le partite. Magari con un gol di scarto, però le vinceva. Si sognava un duello d’altri tempi con l’Inter, duello che nella fantasia di tutti sarebbe durato fino alla fine del campionato, magari addirittura con uno spareggio. Si diceva che lo scontro diretto di inizio febbraio sarebbe stato molto importante ma non decisivo. Invece è andata in tutt’altro modo. La Juve ha disimparato a vincere, ha lasciato per strada una serie interminabile di punti. Ha smarrito quel killer instinct che l’aveva caratterizzata nella prima parte della stagione. E ha virtualmente detto addio allo scudetto, poco dopo aver cominciato a crederci davvero.

I nodi da sciogliere per il futuro della Juve

Arriva il momento delle decisioni. O meglio: andrebbe anticipato l’inizio della programmazione. Un club come la Juve non può permettersi di non avere le idee chiare, anche perché è al quarto anno consecutivo senza scudetto (dopo i nove consecutivi), può sollevare ancora un trofeo (la Coppa Italia) e ha un posto nella prossima Champions ampiamente a portata di mano.

Ecco quali sono i punti chiave da considerare:

  • Budget : Giuntoli deve valutare i margini di investimento per migliorare la squadra.
  • Rivoluzione o conferma?: Valutazione se Allegri è l’uomo giusto per portare avanti il progetto.
  • Innesti chiave: Possibili giocatori da aggiungere alla rosa, come Koopmeiners, Ederson, Brescianini e Felipe Anderson.

Vlahovic e Chiesa: due situazioni diverse

La situazione di Federico Chiesa è diversa. Ha un contratto in scadenza nel 2025 ed è lontanissimo dall’ipotesi di rinnovo. Le cifre che ha in mente il ragazzo sono completamente diverse da quelle che sono segnate sul taccuino di Giuntoli. Ma ha voglia di dimostrare qualcosa. Vlahovic, invece, ha un contratto con un ingaggio che diventerà insostenibile per il bilancio della Juve. Ma se ci saranno i fatti a seguire le parole, potrebbe essere un giocatore su cui puntare pesantemente per ottenere risultati importanti.

L’importanza dell’allenatore giusto

Un altro aspetto fondamentale è l’allenatore. Allegri potrebbe non essere la scelta ideale, considerando i rapporti non straordinari tra lui e Chiesa. È quindi necessario capire quale Juve si vuole costruire: con o senza Allegri, con o senza Vlahovic e Chiesa.

In definitiva, la Juve si trova di fronte a una fase cruciale della sua storia recente. È il momento di prendere decisioni coraggiose per tornare ad essere competitivi al massimo livello.

Ottieni accesso ai migliori siti di scommesse sportive selezionati per te da Farantube, e migliora la tua esperienza di scommessa.

Filippo Bertuzzi

Filippo Bertuzzi

Ciao a tutti, sono Filippo, capo redattore di MyStakers. Da oltre un decennio, navigo nel vibrante universo dell'iGaming, immergendomi tra scommesse, casinò online e le emozioni che essi offrono. Benvenuti nel nostro mondo!

Ricorda che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e di giocare sempre e solo quello che puoi permetterti di perdere. Su questo portale sosteniamo un’idea di gioco responsabile e consapevole: divertirsi usando sempre la testa. Ricorda inoltre che utilizziamo cookies per migliorare il contenuto delle recensioni. Accetti le nostre politiche di cookies? Altre info