Skip to content

Case Esports abre su ‘gaming house’ e firma con Hummel

Ottobre 1, 2021

Nella nuova struttura i giocatori si alleneranno e competeranno in competizioni Cs:Go, ha anche una sala riunioni, una sala per la fisioterapia e un’area esclusiva per la tattica. L’accordo con il marchio sportivo Hummel è per 3 anni, diventando uno sponsor tecnico del club.

Case Esports abre su 'gaming house' e firma con Hummel

Nell’ottobre dello scorso anno, il calciatore Carlos Casemiro ha inaugurato la sua casa da gioco di 90 metri quadrati, situata ad Alcobendas (Madrid), dato che devono seguire molto da vicino le notizie della squadra, l’ufficio da gioco ha anche uno spazio riservato alla creazione di contenuti e alla trasmissione in diretta di eventi.

“Lanceremo una vasta gamma di merchandising e abbigliamento da club che si può trovare nel negozio, che avrà una sezione sul sito web che lanceremo presto”, spiega Carlos García, direttore generale di Casa Esports.

Case Esports stima un fatturato annuo tra i 300.000 e i 360.000 euro, dato che attualmente ha un seguito di più di 16 milioni di seguaci sulle diverse reti sociali, sia nei club che nei membri che lo compongono. Il club mira a generare reddito che va con la linea di spese, che vanno da 25.000 e 30.000 euro al mese.

Questo club si concentra nel 2021 solo su Cs:Go, che è uno dei giochi più utilizzati in Brasile e in molte parti del mondo, ma hanno piani dal 2022 per introdurre altri e-sport.

Case Esports abre su 'gaming house' e firma con Hummel

Secondo i dati diffusi a settembre da Newzoo e PayPal, il settore Esports genererà entrate per 1,6 miliardi di dollari nel 2023. Nel 2020, secondo Aevi, il consumo di videogiochi ha avuto un fatturato di 1.747 milioni di euro in Spagna, il 18% in più rispetto all’anno precedente, mentre il business Esports si è attestato a 27 milioni di euro.

Impostazione