League of Legends professionista vittima di bullismo in pubblico dopo scarse prestazioni di gioco

League of Legends pro è stato vittima di bullismo in pubblico dopo le scarse prestazioni di gioco

Un giocatore professionista di League of Legends in difficoltà è andato al negozio solo per essere vittima di bullismo da parte del cassiere del negozio dopo una partita difficile.

Sebbene LoL sia sicuramente un gioco popolare in Occidente, è difficile capire quanto sia popolare League of Legends in paesi come la Corea del Sud e la Cina.

Il pro player cinese Qi 'PandaC' Xin è stato inserito nel roster titolare di LNG, una squadra che stava lottando con Hu 'Ale' Jia-Le, il giocatore di lunga data titolare in corsia superiore della squadra.

Riassunto

Pressione di montaggio per LoL pro

LNG ha giocatori come Kim 'DoinB' Tae-sang, campione del mondo in corsia centrale 2019, e Lee 'Tarzan' Seung-yong, un jungler considerato da molti come uno dei migliori al mondo.

PandaC ha avuto un debutto difficile nella LPL e quella pressione per esibirsi lo sta davvero arrivando. Quando è circondato da giocatori di livello mondiale, la sua sottoperformance spicca davvero.

PandaC sudava/lacrimava durante la partita contro RALa pressione è reale per questo giovane #LPL #LNGWIN pic.twitter.com/wyUUFXh3kh

— LPL Fanclub (@LPLfanclub) 5 agosto 2022

Potrebbe essere visto sull'orlo delle lacrime sul palco contro Rare Atom, una squadra di basso livello che dovrebbe battere il calibro di LNG. Tuttavia, la scarsa prestazione in corsia superiore di PandaC nel gioco 3 del loro set contro RA è stata una parte importante della loro sfortunata sconfitta.

Chiaramente la pressione sta arrivando a PandaC, e la sua brutta prestazione contro RA ha spinto Ale, il giocatore LNG in panchina per avviare PandaC, a raccontare una storia su quanta pressione viene esercitata su PandaC per esibirsi.

LNG EsportsAle, la corsia superiore in panchina per LNG Esports

Dopo il set di LNG contro V5, uno dei migliori team in Cina, PandaC ha deciso di fare shopping. Ma il professionista di League of Legends non è riuscito a sfuggire all'ira dei delusi fan di LNG, vittime di bullismo durante la sua breve uscita.

Iscriviti alla nostra newsletter per gli ultimi aggiornamenti su eSport, giochi e altro ancora.

Il bullismo di League of Legends si riversa nella vita reale

Il cassiere di RAWSON, un droghiere in Cina, ha detto a PandaC che "non è andato bene oggi", secondo la rivisitazione di Ale in streaming.

In un paese in cui LoL è così incredibilmente popolare, è molto più comune per i professionisti imbattersi in fan. E, per PandaC, questa è una prospettiva terrificante.

Secondo Ale, PandaC ha “... paura di comprare cibo da RAWSON adesso. Se deve, sbircia prima dalla finestra. Vuole assicurarsi che il cassiere non sia nel negozio in quel momento. Se c'è il cassiere, non entrerà».

Ale poi passa a difendere PandaC, dicendo che le cose sarebbero diverse se PandaC non dovesse giocare. Ale si è concentrato sulla propria sottoperformance e sul peso che ha dato a questo giovane professionista.

Per la maggior parte, avere la possibilità di suonare sul palco con i migliori giocatori del mondo sarebbe un sogno. Per PandaC, si è rapidamente trasformato in un incubo vivente. Si spera che le cose migliorino per questo giocatore alle prime armi mentre LNG continua a lottare per un posto nei playoff LPL Summer 2022.

Se vuoi conoscere altri articoli simili a League of Legends professionista vittima di bullismo in pubblico dopo scarse prestazioni di gioco è possibile visitare la categoria League of Legends. Questo articolo è stato aggiornato nel 2023.

Lee Taejil

Altre notizie:

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per “interazioni e funzionalità semplici”, “miglioramento dell\'esperienza” e “misurazione” come specificato nella cookie policy. Il rifiuto del consenso può rendere non disponibili le relative funzioni. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie utilizzando il pulsante “Accetta”. Chiudendo questa informativa, continui senza accettare. Più informazioni