Riot Games apporta finalmente modifiche tanto attese alle partite LEC

Riot Games ha annunciato modifiche al LEC e all’ecosistema europeo di League of Legends, tra cui l’unione di regioni, più serie al meglio delle tre, un’altra suddivisione della competizione e modifiche alle leghe regionali europee.

Il più grande cambiamento che i fan noteranno è il cambiamento strutturale del formato LEC da parte di Riot Games. Il campionato ora gareggerà su tre divisioni, inverno, primavera ed estate. Il vincitore e lo split primaverile avranno luogo prima del Mid-Season Invitational.

Anche il formato degli split cambierà. Ogni divisione inizierà con un girone all’italiana al meglio di uno, con le prime otto squadre che passeranno alla fase a gironi a doppia eliminazione al meglio delle tre. Le migliori squadre di quella fase passeranno a una fase di playoff al meglio delle cinque a doppia eliminazione per decidere un vincitore della divisione.

La stagione complessiva culminerà nella finale della stagione LEC che avrà le migliori sei squadre dell’intera stagione, le squadre che hanno vinto una divisione si qualificheranno automaticamente, gareggiando per qualificarsi per il campionato mondiale di League of Legends.

Wojciech Wandzel / Riot Games La LEC parteciperà anche a un evento roadshow nell’ultima settimana di competizione in futuro.

I giocatori ora saranno anche classificati come EMEA invece che europei, mediorientali o africani da Riot e potranno quindi muoversi più liberamente tra i campionati europei. Anche le regioni Turchia, CSI e MENA rientreranno nell’ambito dell’EMEA.

Iscriviti alla nostra newsletter per gli ultimi aggiornamenti su eSport, giochi e altro ancora.

Riot Games apporta grandi modifiche a LEC ed ERL

Sono in arrivo cambiamenti anche nel secondo livello del gioco europeo. La Türkiye Championship League entrerà a far parte del circuito della EMEA Regional League e gli EU Masters saranno rinominati come EMEA Masters.

EMEA avrà ora cinque ERL accreditati in Superliga, La Ligue Francaise, Prime League, Ultraliga e TCL.

“Nell’ultimo decennio, la nostra regione EMEA è stata in costante stato di evoluzione, dalla trasformazione della LCS dell’UE alla LEC e dalla creazione del più solido ecosistema di sviluppo in tutto lo sport fino ad oggi, mentre espandiamo l’impronta di regione”, ha dichiarato in un comunicato stampa Naz Aletaha, Global Head of League of Legends Esports.