Farantube
Image default
Finanze

Due errori della carta di debito che possono costare un sacco di soldi

Molti consumatori apprezzano la facilità di utilizzare carte di debito invece di scrivere assegni. È più facile e veloce e la popolarità delle carte continua ad aumentare man mano che i controlli diventano sempre meno comuni.

Tuttavia, ci sono alcune insidie ​​di cui dovresti essere consapevole quando utilizzi la tua carta di debito per evitare che i tuoi soldi vengano bloccati inutilmente. Ci sono due scenari particolarmente comuni a cui prestare attenzione.

Essere sovraccaricato al momento del pagamento

Il modo in cui funzionano gli acquisti con carta di debito è che il rivenditore chiude la vendita, fa scorrere la carta, riceve un codice di approvazione e la banca quindi inserisce l’importo dell’acquisto in una “zona di attesa” finché la vendita non viene elaborata tramite il tuo account. La banca quindi detrae l’importo dal saldo del conto corrente. Tutti sono contenti: il rivenditore ha una promessa di pagamento, non dovevi mostrare l’identificazione perché hai inserito il PIN e la tua banca probabilmente farà un piccolo importo dalla tua transazione.

Mentre raccogli i tuoi pacchi per lasciare il negozio, senti improvvisamente un “Oops!” dal venditore. Ti informa che ti ha fatto pagare un prezzo eccessivo per un articolo e deve correggere il suo errore. Le restituisci la ricevuta di vendita, lei inserisce alcune cose sul registro e ti offre una nuova ricevuta con gli addebiti corretti. Tutti sorridono e tu esci per andare al negozio successivo.

Il problema dello svuotamento

Quando senti la parola “Oops”, le luci di avviso dovrebbero accendersi nella tua testa. Ogni volta che viene inserito un acquisto con carta di debito, i tuoi soldi verranno trattenuti fino a quando la vendita non sarà elaborata. Ciò che sta accadendo in molti casi è che i venditori non riconoscono la differenza tra acquisti con carta di credito e acquisti con carta di debito. Quello che tu, il consumatore, devi sapere è che i due sono molto diversi e gli errori non possono essere elaborati allo stesso modo.

Quando si effettuano correzioni di errori, molti rivenditori eseguono una “transazione nulla”, che annulla la vendita e ne impedisce l’elaborazione. Questo sistema funziona bene con le carte di credito, ma con le transazioni con carta di debito, il tuo denaro verrà trattenuto una volta ottenuto un codice di approvazione.

Sulla tua carta di debito, una transazione annullata non verrà rimossa fino a quando non viene rilasciata dal rivenditore, operazione che a volte può richiedere fino a 30 giorni. Ciò significa che quei fondi potrebbero essere fuori dalla tua portata per un po ‘.

La soluzione

Si verificheranno degli errori, quindi sii preparato e sappi come proteggere al meglio i tuoi soldi per eventuali correzioni che potrebbero dover essere elaborate. Quando ti trovi in ​​questa situazione e un cassiere ha bisogno di rimborsare un errore sulla tua carta di debito, procedi come segue: Immediatamente, prima di digitare qualsiasi altra transazione, chiedi che venga completata una procedura di “reso” e non una procedura di “annullamento” .

Un reso verrà detratto dal tuo account così come una vendita viene automaticamente addebitata sul tuo account. Non dovrebbe verificarsi alcun periodo di attesa o “detenzione” dei tuoi fondi. Assicurati di ricevere una copia del credito di restituzione dal venditore. La terminologia corretta è fondamentale: controlla la tua ricevuta e assicurati di vedere la parola “credito” e non “nullo”.

Il temuto arresto del registro

L’uso di una carta di debito può anche causare problemi se ti capita di essere il cliente sfortunato che cerca di addebitare una transazione proprio quando il registro si blocca. Spesso il venditore, cercando di offrire un servizio competente e veloce, squilla nuovamente la transazione quando i registri sono stati ripristinati e funzionano correttamente, al fine di fornirti una ricevuta.

Ma è possibile che il tuo account venga addebitato due volte se nessuno si prende il tempo di verificare se la vendita è stata effettivamente elaborata o meno. Dì cortesemente al venditore di non richiamare la transazione. Chiedi a un manager e ottieni una prova definitiva che l’acquisto originale non è stato elaborato. Puoi anche chiamare la tua banca in quel momento e verificare che non esista alcuna registrazione della transazione.

Ricorda, ogni volta che viene strisciata la tua carta di debito, il saldo del tuo account rischia di cambiare. Dovresti avere il controllo completo di quali saranno questi cambiamenti. Prenditi il ​​tempo per leggere la stampa fine del contratto della tua carta di debito e poni alla tua banca tutte le domande che potresti avere su come il denaro viene trattenuto e rilasciato.

Related posts

Cosa sapere sulla modifica dell’assicurazione auto

admin

ETF inverso per obbligazioni: rischi, vantaggi e tipologie

admin

Esempio di lettera di buona volontà per rimuovere gli errori del rapporto di credito

admin

Leave a Comment