Farantube
Image default
Finanze

Le donazioni di crowdfunding sono deducibili dalle tasse?

Il crowdfunding ti consente di aiutare chi ne ha bisogno con assoluta facilità e il minimo sforzo. Fare clic con il mouse, toccare il telefono e inviare denaro a qualcuno che ne ha bisogno, almeno se si vuole credere alla campagna sul sito web. Non deve essere addebitato in contanti sul tuo conto bancario, poiché funzionano anche PayPal e le carte di credito.

Puoi richiedere una detrazione fiscale per le donazioni di beneficenza, sebbene possa essere soggetto a molte regole. Sfortunatamente, queste regole impediscono a molte donazioni di crowdfunding di qualificarsi.

Crowdfunding e donazioni di beneficenza

Molto probabilmente hai sentito parlare dei siti, anche se non hai mai donato prima: GoFundMe, Kickstarter, Crowdfunder e numerosi altri. Forse una famiglia deve affrontare gravi problemi finanziari a causa di una catastrofe imprevista, o qualcuno sta cercando di raccogliere fondi per creare un nuovo fantastico gadget che salverà il mondo. Quindi doni $ 50 all’account appropriato tramite il sito web di crowdfunding.

Quella famiglia o imprenditore emergente non riceverà tutti i $ 50. Il sito dedurrà prima una commissione di elaborazione. La commissione per l’elaborazione dei pagamenti di GoFundMe è del 2,9%, più $ 0,30 aggiuntivi per donazione.

La regola più restrittiva sulle donazioni di beneficenza nell’Internal Revenue Code (IRC) copre a chi puoi dare denaro se vuoi richiedere una detrazione fiscale per la tua generosità. Sfortunatamente, i regali alle persone non sono idonei. Non puoi dare $ 50 al tuo vicino sfortunato e poi richiedere una detrazione fiscale per questo, indipendentemente dal fatto che tu abbia dato quei $ 50 direttamente al tuo vicino o tramite un sito di crowdfunding. (IRS) dice che questo è un regalo, non una donazione.

Altre donazioni che non sono considerate donazioni di beneficenza a fini fiscali includono fondi dati a partiti politici, organizzazioni e governi stranieri, sindacati, club sociali e ospedali e scuole a scopo di lucro.

Enti di beneficenza approvati dall’IRS

voi può richiedere una detrazione fiscale per alcuni contributi effettuati tramite piattaforme di crowdfunding se la tua donazione è a un ente di beneficenza certificato, ufficialmente registrato e riconosciuto dal governo e regolato dalla legge federale o statale. In altre parole, deve essere un’organizzazione 501 (c) (3).

I siti di crowdfunding sono naturalmente ben consapevoli di questo intoppo e alcuni, tra cui GoFundMe, hanno adottato misure per aiutarti. Identificano le campagne sui loro siti web che possono beneficiare di una detrazione fiscale perché gestite da 501 (c) (3) organizzazioni. Di solito vedrai un tipo di badge o emblema accanto al nome della campagna sul sito. Anche i siti che non fanno questo passo in più noteranno solitamente che l’organizzazione è in qualche modo un ente di beneficenza qualificato.

L’IRS offre uno strumento di ricerca per organizzazioni esentasse. Se il nome dell’organizzatore della campagna di crowdfunding è qui, è esente da tasse e puoi richiedere una detrazione. Altrimenti, non puoi richiedere una detrazione fiscale per la tua donazione.

È necessario specificare i dettagli per richiedere la detrazione

Supponendo che la campagna di crowdfunding a cui vuoi partecipare soddisfi tutte le regole applicabili, dovrai fare un po ‘più di lavoro per richiedere una detrazione fiscale in cambio della tua gentilezza. È necessario specificare la dichiarazione dei redditi per richiedere una detrazione per le donazioni di beneficenza nell’anno in cui hai donato. Ciò significa completare l’Allegato A con la dichiarazione dei redditi.

Come parte del CARES Act approvato a seguito della pandemia COVID-19, il Congresso ha temporaneamente modificato le regole relative alle donazioni di beneficenza. Per l’anno fiscale 2020 (le tasse che presenterai nel 2021), chiunque può richiedere una detrazione fino a $ 300 per contributi in contanti alle organizzazioni qualificate. Pertanto, puoi richiedere sia la detrazione standard per l’anno fiscale 2020 che una detrazione di $ 300 per donazioni di beneficenza. Salvo ulteriori disposizioni legislative, questa detrazione non sarà disponibile per i contribuenti che richiedono la detrazione standard nell’anno fiscale 2021.

Se scegli di dettagliare le tue tasse, ciò significa che dovrai rinunciare alla detrazione fiscale standard per il tuo stato di deposito. Molti contribuenti scoprono che quando sommano tutte le detrazioni dettagliate qualificate, non solo per le donazioni di beneficenza, ma anche per cose come le tasse statali e locali e le spese mediche, il totale è inferiore alla detrazione standard.

Controlla la tabella seguente per conoscere gli importi delle detrazioni standard per gli anni fiscali 2020 e 2021.

Single, sposato limatura separatamente
Sposato limatura congiuntamente
Capi famiglia
2020 $ 12.400 $ 24.800 $ 18.650 2021 $ 12.550 $ 25.100 $ 18.800

Ad esempio, se dichiari nel 2020 come singolo contribuente e richiedi un totale di $ 10.000 per le detrazioni dettagliate, finiresti per pagare le tasse su $ 2.400 in più di reddito di quanto avresti bisogno.

Anche dando migliaia, la tua donazione potrebbe non essere conteggiata nel totale della detrazione dettagliata. L’IRC limita la maggior parte delle detrazioni per le donazioni a non più del 60% del tuo reddito lordo rettificato (AGI), insieme ad altri limiti possibili, ad esempio se prevedi di ricevere un credito d’imposta statale o locale per il tuo contributo. qualsiasi cosa di valore in cambio della tua donazione, devi detrarne il valore dalla detrazione dichiarata.

È una buona idea conservare le ricevute per confermare eventuali donazioni di beneficenza. In effetti, devi farlo (e gli enti di beneficenza devono fornirti una ricevuta) se doni più di $ 250.

La tua AGI è ciò che resta dopo aver effettuato determinate rettifiche al reddito e può essere trovata alla riga 7 nella dichiarazione dei redditi del modulo 1040. Ad esempio, se il tuo AGI è di $ 50.000 e hai donato $ 35.000, sei limitato a richiedere una detrazione solo su $ 30.000 delle tue donazioni. In pratica, tuttavia, la maggior parte delle persone non regala più del 60% del proprio reddito.

La complicazione dell’imposta sulle donazioni

C’è un’altra equazione da calcolare: potresti essere responsabile della tassa federale sulle donazioni. L’IRS considera un “regalo” un trasferimento di valore (come contanti, azioni o altro bene) a un individuo, senza aspettarsi alcuna forma di rimborso (inclusi servizi o favori). Negli anni fiscali 2020 e 2021, l’IRS ti consente di regalare fino a $ 15.000 per destinatario del regalo all’anno senza incorrere in tasse. Tieni presente che l’esenzione annuale di $ 15.000 aumenta a $ 30.000 se sei sposato e presenti una dichiarazione congiunta. In questo caso, tu e il tuo coniuge potete richiedere un’esenzione di $ 15.000.

Il donatore paga l’imposta sulle donazioni, non il destinatario. In altre parole, dovreste l’imposta sulle donazioni su $ 10 se foste generosi e donaste $ 15.010 a un ente di beneficenza. Le aliquote fiscali per i regali superiori a $ 15.000 vanno dal 10% (su importi superiori a $ 15.000 per $ 10.000 o meno) al 40% (su importi superiori a $ 15.000 per $ 1 milione o più).

Non devi pagare la tassa sulle donazioni su qualsiasi donazione che fai a una campagna di crowdfunding gestita da un ente di beneficenza qualificato.

Le informazioni contenute in questo articolo non costituiscono una consulenza fiscale o legale e non sostituiscono tale consulenza. Le leggi statali e federali cambiano frequentemente e le informazioni in questo articolo potrebbero non riflettere le leggi del tuo stato o le modifiche più recenti alla legge. Per una consulenza fiscale o legale corrente, consultare un commercialista o un avvocato.

Related posts

Comprensione dei costi di rifinanziamento automatico

admin

Documenti importanti da individuare dopo la morte di qualcuno

admin

Le politiche economiche del presidente Harry Truman

admin

Leave a Comment