Farantube
Image default
Finanze

Quando dovresti considerare un Roth IRA backdoor

Un conto pensione individuale può essere un utile strumento di risparmio previdenziale per integrare il tuo piano 401 (k) o un piano simile sponsorizzato dal datore di lavoro. Un Roth IRA offre l’opportunità di effettuare prelievi qualificati esentasse in pensione, il che può funzionare a tuo favore se ti trovi in ​​una fascia fiscale più alta.

Tuttavia, non tutti possono contribuire a un Roth IRA. L’Internal Revenue Service basa l’ammissibilità sul tuo reddito lordo rettificato modificato (MAGI) e sullo stato di dichiarazione dei redditi. Per dare il massimo contributo nel 2020, il tuo MAGI deve essere inferiore a $ 124.000 se sei un single filer e inferiore a $ 196.000 se sei una coppia sposata che presenta congiuntamente. Il tuo MAGI deve essere inferiore a $ 125.000 per un singolo filer e inferiore a $ 198.000 per una coppia sposata che presenta una dichiarazione congiunta per dare il massimo contributo nel 2021.

Puoi dare un contributo ridotto (inferiore al massimo) al tuo Roth IRA se il tuo MAGI è inferiore a $ 139.000 per un singolo filer o inferiore a $ 206.000 per una coppia sposata che presenta congiuntamente nel 2020. Tali importi aumentano a $ 140.000 e $ 208.000, rispettivamente, in 2021.

Tuttavia, esiste una soluzione alternativa ai limiti di reddito. Una backdoor IRA offre ai ricchi la possibilità di godere dei vantaggi fiscali di un Roth, ma potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori.

Come funziona un Backdoor Roth IRA

Una backdoor Roth IRA implica la conversione dei contributi tradizionali dell’IRA in un Roth IRA. Puoi utilizzare un IRA tradizionale esistente o aprire un nuovo account specifico per la conversione. Una volta convertito da asset tradizionali a Roth, potrai godere dello stato di prelievo esentasse di quell’account. Tuttavia, è necessario essere consapevoli di qualsiasi responsabilità fiscale che potresti incorrere a seguito della conversione.

Responsabilità fiscale durante la conversione in Roth IRA

Gli IRA tradizionali sono finanziati con dollari al lordo delle tasse. A seconda del reddito, questi contributi possono essere deducibili o non deducibili. Allora perché è così importante quando ti converti in un Roth?

L’IRS non ti consente di eludere la tua responsabilità fiscale. In genere, pagheresti le tasse su questi fondi quando li ritirerai in pensione, all’aliquota ordinaria dell’imposta sul reddito. Se stai convertendo un’IRA tradizionale composta da contributi deducibili, dovresti pagare l’imposta dovuta su tali contributi e sui loro guadagni al momento della conversione.

Ma cosa succede se converti contributi non deducibili? È allora che le cose possono diventare un po ‘complicate. Se il tuo IRA tradizionale include solo contributi non deducibili, pagheresti le tasse solo su qualsiasi importo superiore alla tua base imponibile. Se hai IRA tradizionali che includono contributi sia deducibili che non deducibili, tuttavia, l’IRS calcolerà le tasse dovute la conversione su base proporzionale, utilizzando il valore di tutti i tuoi IRA.

Ciò significa che se hai $ 300.000 in attività tradizionali e contribuisci al massimo $ 6.000 a un’IRA non deducibile, non puoi semplicemente trasferire la parte non deducibile, anche se è in un conto separato. Dovresti trattare quei $ 6.000 come una conversione parziale dei tuoi beni totali IRA a fini fiscali.

Se hai 50 anni, il contributo annuale massimo a un Roth IRA è di $ 7.000 sia per il 2020 che per il 2021.

Riduci al minimo la tua responsabilità fiscale di conversione con un 401K

Se ti trovi in ​​una fascia fiscale più alta e stai convertendo una quantità significativa di fondi IRA tradizionali, il risultato potrebbe essere una grande fattura fiscale nell’anno in cui effettui la conversione. Fortunatamente, esiste un modo per ridurre al minimo parte della responsabilità fiscale.

Ai fini fiscali, l’IRS non include 401 (k) s nelle linee guida sull’aggregazione. Se hai un mix di beni IRA tradizionali sia deducibili che non deducibili, potresti trasferire la parte deducibile nel tuo piano pensionistico sul posto di lavoro, se consentito. Ciò ti lascerebbe libero di convertire la parte non deducibile della tua IRA in un Roth senza attivare la regola fiscale pro-rata.

Conversione di asset IRA tradizionali con un backdoor Roth

Una backdoor Roth IRA può produrre alcuni importanti vantaggi fiscali ed è importante pensarci attentamente. Ad esempio, in quale fascia fiscale ti aspetti di entrare quando andrai in pensione? Se prevedi di essere in una fascia più alta di quella che sei ora, i risparmi fiscali che potresti realizzare attraverso i prelievi di Roth IRA potrebbero superare qualsiasi responsabilità fiscale che incorri ora a seguito della conversione. D’altra parte, se hai accumulato una quantità sostanziale in un IRA tradizionale, la conversione potrebbe essere costosa.

Ricorda inoltre che non puoi prelevare fondi convertiti da un Roth IRA per almeno cinque anni senza incorrere in una penale. Il pagamento deve avvenire anche dopo la data in cui raggiungi i 59 anni e mezzo o più. Se tocchi i fondi prima di allora, dovresti pagare una penale del 10% per il prelievo anticipato, a meno che tu non sia idoneo per un’eccezione.È importante comprendere la tua sequenza temporale finché non pensi di aver bisogno di quei fondi.

Se non hai intenzione di sfruttare le risorse IRA per un po ‘di tempo, una backdoor Roth offre ancora un altro vantaggio. Con gli IRA tradizionali, devi iniziare a prendere distribuzioni minime (l’importo si basa sulla tua aspettativa di vita) a partire dall’aprile dell’anno dopo il quale compirai 72 anni. Gli IRA Roth non hanno distribuzioni minime richieste, il che significa che puoi lasciare il soldi per crescere quanto vuoi. Ciò, unito alla possibilità di effettuare quei prelievi senza tasse, potrebbe far pendere la bilancia a favore della conversione dei beni tradizionali dell’IRA.

The Balance non fornisce consulenza e servizi fiscali, di investimento o finanziari. Le informazioni vengono presentate senza considerare gli obiettivi di investimento, la tolleranza al rischio o le circostanze finanziarie di uno specifico investitore e potrebbero non essere adatte a tutti gli investitori. I rendimenti passati non sono indicativi di risultati futuri. Investire comporta dei rischi inclusa la possibile perdita del capitale.

Related posts

Thaddeus Killgrave nel programma della prima stagione di Superman & Lois – Radio Articolo 1

admin

Guida all’indice composito della Cina di Shanghai

admin

Il controllo del punteggio di credito lo abbassa?

admin

Leave a Comment