Farantube
ad1
ad1
Image default
Guida Animali

Come prendersi cura di un cane appena nato

Quando un cane viene a casa nostra per la prima volta, spesso sorgono dubbi su come prendersene cura. Se, inoltre, è appena nato, mettiamo in discussione praticamente tutto per paura che possa subire qualsiasi tipo di danno. Alcune delle domande più comuni sono cosa mangiare, come trattarlo, come mantenerlo a una temperatura adeguata e così via.

Essendo più complesso di quanto possa sembrare a prima vista, è necessario conoscere aspetti importanti da conoscere come prendersi cura di un cane appena nato? correttamente. In oneCOMO ti diamo alcuni consigli in modo che tu possa offrire al tuo cucciolo appena nato tutto ciò di cui ha bisogno e, quindi, il legame con il tuo migliore amico canino è il migliore possibile fin dall’inizio.

Potrebbe interessarti anche: Quando i cani appena nati aprono gli occhi Indice

  1. Come prendersi cura di un cane appena nato – consigli
  2. Come nutrire un cane appena nato
  3. Come tenere al caldo un cane appena nato?

Come prendersi cura di un cane appena nato – consigli

Prima di entrare nell’argomento, è importante distinguere tra prendersi cura di un cane appena nato con sua madre o, al contrario, prendersi cura di un cane appena nato orfano. Avere la madre sarà sempre un grande vantaggio, poiché di solito si prende cura dei suoi piccoli nelle prime settimane di vita. Tuttavia, non è sempre possibile che i cuccioli stiano con la madre e allevarli in sua assenza è un po’ più complicato.

Va tenuto presente che i cani nascono senza il senso della vista o dell’udito, cioè sono sordi e ciechi nelle prime settimane di vita, poiché il loro canale uditivo e gli occhi sono ancora chiusi e si sono appena sviluppati. Dopo 12 giorni i cuccioli aprono gli occhi ed è nella terza settimana che sviluppano questi sensi e alcuni addirittura muovono i primi passi.

Ora che sappiamo un po’ meglio che aspetto hanno i cuccioli appena nati in alcuni modi importanti, eccone alcuni consigli per prendersi cura di un cane appena nato:

Ambiente tranquillo e pulito

È fondamentale che i cuccioli non siano esposti al freddo nelle prime settimane di vita. Pertanto, è necessario che siano in luoghi con una temperatura ambiente che varia tra 20 ºC e 22 ºC. Per ottenere ciò, puoi utilizzare borse o bottiglie piene di acqua calda avvolte in un panno per simulare il calore della madre. Inoltre, se non hai la loro presenza, puoi anche mettere un piccolo orologio all’interno del letto in modo che il cane senta un suono simile al battito del cuore di sua madre e non si senta solo durante le ore in cui è a letto.

Tutto questo, ovviamente, deve essere abbinato ad una corretta igiene nella zona più abitata dal piccolo canino: la sua cuccia. Sebbene non sia necessario pulire l’area quotidianamente con prodotti molto forti, è necessario cambia il letto o la coperta quando si sporca e pulisci quel pezzo di pavimento con un detergente naturale o adatto all’igiene di una casa con cuccioli (li trovi nei negozi di articoli per animali).

Segui il piano vaccinale

Dopo un mese e mezzo di vita, il piano di vaccinazioni per un cane appena nato. È essenziale rispettarlo rigorosamente in modo da non cadere in alcuna malattia che influisca sulla tua crescita o sulla tua salute in generale. Pertanto, deve essere vaccinato periodicamente per tutto il primo anno di vita e, successivamente, rispettare le date previste dal il veterinario per far sì che il nostro cane cresca sano e forte. Bisogna tener conto che il piano vaccinale può cambiare a seconda del paese e della regione, ma che è necessario informarsi e rispettare le vaccinazioni obbligatorie. In questo altro articolo di unHOWTO risolviamo il dubbio su quali vaccini dovrei dare al mio cane.

Segui il piano di sverminazione

Allo stesso modo bisogna tener conto della sverminazione interna ed esterna, che va anche organizzata con il veterinario e rispettata per evitare infezioni e malattie. In questi altri post spieghiamo come eliminare le pulci nei cuccioli appena nati e quando iniziare a sverminare un cucciolo.

Accarezza il cucciolo e aiutalo a camminare

Arriva un momento in cui il cagnolino smette di gattonare e cerca di sostenersi su tutte e quattro le zampe per camminare ed essere più indipendente. Per aiutarlo nel suo apprendimento, è consigliabile accarezzarlo dalla testa alla coda e viceversa, poiché questo ci permette di simulare la leccata della madre se non è presente. Questo è un grande incoraggiamento per lui, che lo farà sentire più sicuro. Allo stesso modo, un altro modo per stimolarlo a camminare è insegnargli del cibo, per esempio la sua bottiglia o se inizia già con del cibo solido poi un pezzo di esso, e allontanarla un po’ in modo che venga a cercarlo.

Anche se finora ti abbiamo già dato vari consigli per far stare più comodo e crescere bene il tuo piccolo cucciolo, continuiamo a spiegare punti più vitali, come l’alimentazione, per prendersi cura di un cucciolo appena nato nelle sue prime settimane Correttamente.

Come prendersi cura di un cane appena nato - Come prendersi cura di un cane appena nato - consigli

Come nutrire un cane appena nato

Un altro degli aspetti più importanti da tenere in considerazione con l’arrivo di un cane appena nato nella nostra casa è la sua dieta. Dobbiamo essere molto chiari sul fatto che dipenderà esclusivamente da noi, quindi è nostra responsabilità che tu mangi correttamente. Se la madre è presente, sarà necessario lasciarla allattare per il tempo necessario. Tuttavia, la cosa normale è che non abbiamo la presenza della madre, quindi dare da mangiare a un cane appena nato Diventa la nostra responsabilità al 100%. Pertanto, deve essere chiaro che, per cominciare, dobbiamo dare una bottiglia ogni 2 o 3 ore. È fondamentale che non trascorrano molte ore tra una poppata e l’altra in modo che il cucciolo rimanga idratato e acquisisca i nutrienti necessari per la sua crescita e sviluppo. A questo punto la domanda è chiara: come consegnarlo?

Come dare il latte a un cane appena nato

Dobbiamo prima essere consapevoli del tipo di latte di cui ha bisogno, quindi è fondamentale chiedere al veterinario il miglior latte in polvere per il nostro cane tenendo conto della sua età, peso e altri fattori.

Tuttavia, nel caso non si trovasse questo tipo di latte, si può fare una miscela di più ingredienti proteici per fare un make formula adatta al cucciolo appena nato. Un esempio di una ricetta per il latte materno fatto in casa per cani è quella che contiene latte di mucca, tuorli d’uovo e panna per ottenere un pasto completo. Per vedere questa e altre ricette, ti consigliamo di inserire questo link al nostro articolo su Come fare la formula per i cani – ricette di emergenza.

Dobbiamo dare il latte al nostro cane usando un bottiglia speciale adatto alla tua taglia. Questi tipi di bottiglie sono commercializzati in molte aziende di cura degli animali, quindi non è difficile trovarli sul mercato. Puoi anche usare un contagocce se non hai una bottiglia. Inoltre, il latte deve essere riscaldato ad una temperatura prossima ai 38 °C.

Suggerimenti per passare dal latte all’alimentazione

Per passare dal latte all’alimentazione, devi sempre consulta il veterinario per assicurarci di farlo al momento giusto. Alcuni dei problemi di salute più importanti insorgono nei primi mesi di vita, quindi nessun passo falso dovrebbe essere fatto affinché il nostro cane cresca correttamente e possa rafforzare il suo sistema immunitario.

Si consiglia inoltre di consultare il tipo di mangime ideale per lui, poiché la varietà in commercio è ampia e non tutte sono valide per tutti i cani. Per fare ciò, è necessario tenere conto del loro peso, dell’attività abituale, dello stato di salute generale e osservare che i componenti nutrizionali siano di qualità. È anche una buona idea parlare con il veterinario della combinazione del mangime con a cibo naturale e fatto in casa, perché la varietà è più ottimale in molti modi.

In questo altro articolo di unHOWTO condividiamo maggiori informazioni su Come nutrire un cucciolo appena nato.

Come prendersi cura di un cane appena nato - Come nutrire un cane appena nato

Come tenere al caldo un cane appena nato?

Come abbiamo spiegato in tutto l’articolo, è fondamentale poter mantenere il nostro cane appena nato a una temperatura ideale. In un clima stabile di circa 20 ºC o 22 ºC il cucciolo avrà il calore di cui ha bisogno per sentirsi a suo agio.

Per questo motivo è consigliabile mettere a disposizione un letto adatto alla propria taglia con cuscini e coperte di adeguato spessore. Borracce e tappetini per l’acqua calda o tappetini termici per i cani può essere anche una buona soluzione, ma vanno posti ad una distanza minima per far si che il nostro cucciolo non si bruci.

Tuttavia, il freddo del cane può essere tanto dannoso quanto il surriscaldamento, quindi è necessario osservare la temperatura del suo letto e, di tanto in tanto, del proprio, nonché controllare se sta cercando riparo o se stai cercando di alzarti dal letto, forse hai caldo.

Se vuoi leggere più articoli simili a Come prendersi cura di un cane appena nato, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Animali domestici.

Related posts

Quali sono i migliori giocattoli per gatti?

admin

Come scegliere una gabbia per uccelli?

admin

Come sapere se il mio parrocchetto è femmina o maschio

admin

Leave a Comment