Farantube
Image default
Guida Animali

Come sapere se il mio cane ha la mastite – conoscere i sintomi

mastite canina È una condizione molto comune nelle cagne che allattano i loro cuccioli, sia che abbiano appena partorito o che i piccoli abbiano già diversi giorni o settimane, anche se può verificarsi anche nelle cagne con gravidanze psicologiche. Questa condizione consiste in un’infiammazione e infezione del seno che può causare grande dolore e disagio nella cagna. Inoltre, provoca una perdita di qualità nel latte materno, inducendolo, essendo infetto, a non nutrire adeguatamente i cuccioli e può anche portare alla morte.

Identificare i sintomi e prendersi cura del proprio animale domestico per prevenire o curare questa condizione è essenziale per garantire il suo benessere e quello della lettiera, se presente. In questo articolo di unHOWTO rispondiamo alle tue domande su come sapere se il mio cane ha la mastite e approfondiamo questo argomento.

Potrebbe interessarti anche: Perché il mio cane ha il seno gonfio – conosci la risposta Indice

  1. Cos’è la mastite canina e come si manifesta
  2. I sintomi della mastite canina
  3. Cosa fare se il mio cane ha la mastite
  4. Come viene diagnosticata la mastite nelle femmine?
  5. I cuccioli possono continuare a succhiare se la cagna ha la mastite?
  6. Trattamento della mastite nelle femmine
  7. Come prevenire la mastite nel mio cane

Cos’è la mastite canina e come si manifesta

La mastite nelle femmine è la infiammazione che si verifica nel seno di questo, di solito è accompagnato da un’infezione, anche se può verificarsi senza infezione e ciò può essere prodotto da diversi aspetti.

Tra le cause più comuni di mastite nelle femmine troviamo che durante l’allattamento i cuccioli si ammucchiano sui capezzoli della madre per ottenere il latte di cui hanno tanto bisogno e premono questa zona con le zampe e le unghie, che a volte possono produrre lesioni al seno della cagna, che avere un sistema immunitario indebolito dal recente parto può essere vittima di infezioni in quest’area.

Queste infezioni produrranno una serie di sintomi nel seno della cagna ma, inoltre, i batteri potrebbero… infetta anche il latte milk ed essere trasmesso ai cuccioli attraverso questo, provocando la morte nei casi più gravi. È molto importante monitorare da vicino la salute della nostra cagna al fine di renderla sana durante l’allattamento, e allo stesso tempo evitare che i cuccioli si ammalino.

Questa infezione può essere causata da altri problemi, non solo perché i piccoli si grattano il seno e può verificarsi anche nelle femmine con gravidanza psicologica. Se vedi che il tuo cane ha latte e non è incinta, poiché pensi che non sia possibile nel suo caso, e vedi che il suo seno è gonfio o molto duro, è probabile che abbia una gravidanza psicologica e che ciò abbia portato alla mastite.

Come sapere se il mio cane ha la mastite - Conoscere i sintomi - Cos'è la mastite canina e come si manifesta

I sintomi della mastite canina

È normale che durante l’allattamento la cagna sia stanca e anche un po’ magra, tuttavia in condizioni naturali una cagna che allatta di solito mangia e quindi si ricarica di energia. Quando lo osserviamo molto decaduto è il momento di prestare attenzione per identificare il sintomi di mastite nelle femmine, tra cui spiccano:

Sintomi di mastite nella cagna

  • Apatia
  • Fatica e malessere
  • Perdita di appetito
  • Gonfiore e durezza estrema delle tette
  • Irritazione e arrossamento del seno
  • Grande sensibilità al tatto e dolore al seno
  • Scarico sanguinante con pus
  • Grumi o protuberanze
  • La cagna evita di allattare i cuccioli a causa del dolore
  • Febbre
  • Battito cardiaco accelerato
  • Irritabilità
  • vomito
  • Diarrea

I sintomi nei cuccioli

  • Perdita di peso o mancanza di aumento di peso regolare e costante nei più piccoli
  • Non succhiano abbastanza
  • Debolezza
  • Lamentele e disagio
  • Problemi digestivi, come diarrea e vomito
  • Problemi di pelle e perdita di capelli

Visti questi segnali, è fondamentale consulta il veterinario prima. Inoltre, se si lascia passare il tempo, trattenendo il latte la cagna corre il rischio di subire un’ulteriore infezione.

Come sapere se il mio cane ha la mastite - conoscere i sintomi - Sintomi della mastite canina

Cosa fare se il mio cane ha la mastite

Se rilevi uno o più dei sintomi sopra menzionati e sospetti che il tuo cane abbia la mastite, è molto importante che porta subito il tuo cane dal veterinario. Uno specialista sarà in grado di diagnosticare se si tratta di mastite e offrire il miglior trattamento antibiotico per la pronta guarigione del tuo cane. È anche molto probabile che in questi casi sia necessario dare latte artificiale ai cuccioli attraverso un biberon fino al momento in cui potranno berlo da soli e poi passare ad ingerire solidi, lo specialista indicherà il modo migliore per farlo. Inoltre, ti consigliamo di leggere questo altro articolo di unHOWTO in cui ti spieghiamo come nutrire un cucciolo di cane.

Come viene diagnosticata la mastite nelle femmine?

Una volta rilevati alcuni dei sintomi sopracitati e portato il cane dal veterinario, lo specialista dovrà rivedere il tuo fedele amico in modo da dare una diagnosi accurata, commentando se si tratta davvero di questo problema o di un altro. Così che il veterinario diagnostica la mastite In un cane femmina, puoi eseguire diversi test e annotare i sintomi principali durante l’esame fisico o l’esame:

  • Controlla se la cagna sta allattando o se è psicologicamente incinta.
  • Rileva e analizza le secrezioni del seno.
  • Coltura microbiologica del latte materno.
  • Esame del sangue.
  • Esame fisico in cui si riscontra che le ghiandole mammarie sono dure e dolorose.
  • Ferite al seno.
  • Ultrasuoni delle ghiandole mammarie.
  • Febbre.
  • Anoressia o significativa perdita di appetito.
  • vomito
  • I cuccioli non ingrassano e nemmeno perdono.

Come sapere se la mia cagna ha la mastite - Conoscere i sintomi - Come viene diagnosticata la mastite nelle femmine

I cuccioli possono continuare a succhiare se la cagna ha la mastite?

Sebbene la cagna abbia bisogno del latte materno per essere spremuta NON è consigliabile che i cuccioli continuino a succhiare se la madre ha la mastite. Il motivo è che, da un lato, la madre potrebbe non lasciarli avvicinare a causa del dolore che prova e se insistono potrebbe finire per reagire male. D’altra parte, se il latte si riempie di tossine e batteri, i cuccioli finiranno sicuramente per ammalarsi. Pertanto, è meglio che i cuccioli vadano al biberon. Tuttavia, è necessario aiutare la cagna a drenare il latte accumulato, cosa che il veterinario farà o ci spiegherà come farlo bene per non danneggiare il nostro pelo.

Nel caso in cui ci sia solo infiammazione e nessuna infezione, ci sono veterinari che raccomandano che i cuccioli continuino ad allattare.

Trattamento della mastite nelle femmine

Il veterinario è l’unico che può prescrivere un trattamento e decidere quale sarà il migliore per ogni caso. Quando viene rilevata un’infiammazione di questo tipo, e soprattutto se c’è un’infezione, il trattamento deve essere aggressivo per evitare che peggiori, poiché le complicazioni di questa condizione sono molto comuni quando non viene trattata o non viene trattata correttamente.

Normalmente, il trattamento per mastite canina Si tratta di estrarre il latte materno che viene trattenuto, antibiotici, antinfiammatori e persino la chirurgia è contemplata nei casi in cui ci siano ascessi, tumori o altre complicazioni.

Il trattamento antibiotico di solito è ad ampio spettro e di solito dura circa 2 o 3 settimane. Se il problema diventa cronico o prolungato, è consigliabile somministrare l’antibiotico più appropriato in base ai risultati della coltura, cioè contro i microrganismi specifici che causano il problema. Possono essere prescritti amoxicillina, amoxicillina e acido clavulanico, cefalexina o cefoxitina.

È necessario seguire tutte le istruzioni del veterinario e rispettare anche il tempo indicato, poiché un trattamento incompleto faciliterà una ricaduta.

Come sapere se il mio cane ha la mastite - conoscere i sintomi - Trattamento della mastite nelle femmine

Come prevenire la mastite nel mio cane

Prevenire la mastite nelle femmine Non è sempre semplice, tuttavia più pulita è l’area in cui la madre allatta i cuccioli, minore è il rischio che si verifichi questa condizione, ecco perché si consiglia:

  • Nota che i cuccioli ingeriscono il latte da tutti i seni delle femmine, questo è importante per garantire che il latte scorra correttamente.
  • Mantieni l’area in cui si trova la cagna con i cuccioli il più pulito possibileEventuali rifiuti dei cani o della madre devono essere raccolti e rimossi. È anche importante controllare le zampe dei cuccioli per assicurarsi che non abbiano feci, in tal caso è necessario pulirle bene.
  • Se la cagna ti permette di avvicinarti senza difficoltà allora conviene pulire il seno con una garza sterile imbevuta di acqua più volte al giorno. In questo modo è possibile verificarne lo stato e rilevare la presenza di ferite o lesioni.

Se vuoi leggere più articoli simili a Come sapere se il mio cane ha la mastite – conoscere i sintomi, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Animali domestici.

Related posts

Come attraversare un barboncino

admin

Come impedire al mio gatto di salire sul letto

admin

Perché il mio cane ha il naso secco e screpolato?

admin

Leave a Comment