Skip to content

Come trattare gli animali con l’omeopatia

Maggio 23, 2021

Immagine: larepublica.pe

Il omeopatia veterinaria è una terapia sviluppata con lo scopo di promuovere la salute dei nostri animali domestici e curare diverse malattie in base alla causa e ai singoli sintomi. Come con l’omeopatia negli esseri umani, questo sistema terapeutico analizza ciascuno dei sintomi che l’animale presenta, sia mentali ed emotivi che fisici, al fine di stabilire un trattamento individuale adatto ad esso. Se il tuo animale soffre di qualche tipo di malattia che la medicina convenzionale non è in grado di controllare e hai considerato la possibilità di ricorrere all’omeopatia veterinaria, continua a leggere questo articolo di Farantube e scopri come trattare gli animali con l’omeopatia.

Potrebbe interessarti anche: Come trattare il coronavirus canino Passaggi da seguire: 1

Il omeopatia veterinaria Può essere sviluppato sia per animali da compagnia e da competizione, sia per animali da produzione biologica e consumo umano. Trattandosi di medicine naturali basate sulla legge di somiglianza, non presentano effetti tossici. In caso di effetto negativo, è sufficiente ritirare il rimedio omeopatico e sostituirlo con quello appropriato. La legge di similarità su cui si basa l’omeopatia dice che se una sostanza è in grado di generare una serie di sintomi, è anche in grado di combatterli in quantità infinitesimali.

Come trattare gli animali con l'omeopatia - Passaggio 1Immagine: iberhome.es 2

Concentrandosi sugli animali da compagnia, come cani e gatti, le malattie, i disturbi e le anomalie più comuni trattate con l’omeopatia sono solitamente le seguenti:

  • Depressione
  • Ansia per la separazione o la perdita
  • Parassiti sia interni che esterni
  • Morsi di insetto
  • Avvelenamenti
  • Febbre
  • Freddo
  • Stipsi
  • Diarrea
  • Congiuntivite
  • Vomito
  • Otite
  • Micosi
  • Morsi di altri animali
  • Ferite infette
  • Anemia
  • Boli di pelo nel caso dei gatti

Sebbene questi siano i file patologie più comuni trattati con omeopatia veterinariaCiò non significa che il resto non possa essere combattuto con questo tipo di sistema terapeutico. In ogni caso, è meglio andare da un veterinario omeopatico e fare un consulto.

3

L’omeopatia veterinaria, come l’omeopatia umana, analizza tutti i sintomi che il paziente presenta al fine di raggiungere la causa e stabilire un trattamento personalizzato. Quindi, il veterinario omeopatico effettuerà l’analisi mediante un primo colloquio con il proprietario dell’animale. In questo momento è essenziale che tu abbia osservato attentamente il comportamento del tuo animale domestico e descrivi in ​​modo molto dettagliato ciascuno dei sintomi e dei cambiamenti che hai percepito.

4

Dopo il colloquio con il proprietario dell’animale, il veterinario omeopatico procederà ad effettuare a esame fisico completo. Per fare ciò richiederà gli esami che ritiene necessari per ottenere la diagnosi più accurata. Una volta ottenuta la diagnosi, stabilirai il rimedio omeopatico più adatto ai tuoi sintomi individuali.

5

¿Cosa tenere a mente per il colloquio con il veterinario omeopatico? Molto semplice, dovrai guardare a ciascuno dei sintomi che presenta il tuo animale domestico, come reagisce all’ambiente, cioè come si comporta quando è a casa o quando esce; come reagisci agli stimoli, come il rumore, le luci o il tatto; qual è il tuo livello di attività, vedi se è diminuito, aumentato, dorme più del normale, non dorme …; come si relaziona al resto degli animali e delle persone in casa; come si manifestano i sintomi nel tuo animale domestico, cioè controlla se ha la diarrea solo al mattino, se vomita durante la notte, quanto spesso lo fa, se piange quando urina o defeca, la temperatura sale e scende, se lui ha dolore articolare e quando lo hai, ecc. Come puoi vedere, si tratta di osserva il tuo animale domestico guardando ciascuno dei dettagli, anche se possono sembrare insignificanti.

6

È possibile trattare tutte le malattie con omeopatia veterinaria? Alcuni di loro è possibile combatterli solo con rimedi omeopatici ma altri, come quelli che richiedono una soluzione chirurgica, devono essere integrati con un trattamento convenzionale. A seconda della gravità e della reattività del corpo dell’animale, il veterinario omeopatico ricorrerà all’omeopatia come unico trattamento o come complemento a quello farmacologico.

7

D’altra parte, le linee guida amministrative di medicinali omeopatici deve essere stabilito dal veterinario. Sarà lo specialista omeopatico a decidere se somministrare granuli, compresse o soluzioni diluite. In generale, i modi per fornire i medicinali ai nostri animali sono miscelarli con acqua minerale o somministrarli direttamente in bocca con l’aiuto di una siringa.

Come trattare gli animali con l'omeopatia - Passaggio 7Immagine: eirza.com 8

I vantaggi I più notevoli dell’omeopatia veterinaria rispetto alla medicina convenzionale sono l’assenza di effetti collaterali tossici per il nostro animale domestico e l’individualizzazione del trattamento. Essendo composti da prodotti naturali provenienti da materie prime (animali, vegetali, minerali) evitiamo che gli animali vengano trattati con prodotti chimici e subiscano conseguenze negative.

Se desideri leggere altri articoli simili a Come trattare gli animali con l’omeopatia, ti consigliamo di inserire la nostra categoria di animali domestici.

Impostazione