Come trattare l'epatozoonosi canina

Il epatozoonosi canina è uno dei malattie che le zecche possono trasmettere. È prodotto da un parassita del genere Epatozoo (nello specifico il Epatozoo canis) e la zecca comune, che indica che si tratta di una malattia con un’ampia distribuzione geografica. È una condizione sempre più frequente e la cui patogenesi è piuttosto complessa poiché per manifestarsi è necessaria la presenza di un’altra infezione o di stati di immunosoppressione. Su Farantube.com te lo diciamo come trattare l’epatozoonosi canina?.

Potrebbe interessarti anche: Come trattare la babesiosi canina Passaggi da seguire:

Prima di sapere come trattare questa malattia, dovresti sapere come colpisce il tuo animale domestico. La zecca acquisisce il parassita quando si nutre di un cane infetto e si evolve in esso. Il cane viene infettato dall’ingestione dell’insetto, non dal morso e questo si verifica quando il tuo animale domestico bocconcini sulla pelle per toglierli.

All’interno dell’intestino del cane l’infezione viene rilasciata e distribuita attraverso il sangue ad aree come i linfonodi, il midollo osseo, il fegato, i muscoli, la milza… Questa malattia si manifesta indiscriminatamente nei cani, non tiene conto né di età, sesso, o razza, anche se nei casi più gravi può verificarsi nei cuccioli a causa del loro sistema immunitario debole.

Come trattare l'epatozoonosi canina - Passaggio 1

2

Quando compare questo tipo di infezione parassitaria, sintomi come diarrea sanguinolenta Ciò è dovuto al rilascio del parassita e alla sua penetrazione nella parete dell’intestino per raggiungere i vasi sanguigni. Ipertermia, febbre, problemi di appetito, svogliatezza e difficoltà di movimento possono comparire anche a causa di dolori muscolari.

Poiché il corpo inizia a produrre molti anticorpi che non sono in grado di eliminare il parassita, possono causare glomerulonefrite o vasculite, tra gli altri disturbi. Inoltre, questa malattia può manifestarsi insieme ad altre trasmesse da punture di zecca.

Come trattare l'epatozoonosi canina - Passaggio 2

3

Se il tuo cane mostra uno dei sintomi di cui sopra, dovresti vai subito dal veterinario e, soprattutto, se rilevi la presenza di zecche. Il tuo medico di fiducia effettuerà un esame generale prima di valutare il trattamento, eseguirà anche esami complementari come esami del sangue, estensioni per visualizzare l’insetto…) ed escluderà la presenza di altri ricorrenti.

Tutto per arrivare alla diagnosi della malattia e cominciare così a curare l’epatozoonosi del tuo cane. La procedura servirà per cercare di debellare il parassita e, soprattutto, per combattere tutti i sintomi della malattia.

Come trattare l'epatozoonosi canina - Passaggio 3

4

a trattare l’epatozoonosi canina il tuo veterinario ti prescriverà antinfiammatorio per alleviare i dolori muscolari e far sparire la febbre. Se ha problemi di appetito e ha perso peso, può prendere un antianemico e, nei casi più gravi, possono essere somministrate trasfusioni di sangue se l’anemia è grave. Ogni caso è un mondo e dovrà essere valutato puntualmente.

Ma c’è qualcosa che non dovresti mai dimenticare ed è che in modo che l’epatozoonosi o qualsiasi altra infezione da parassiti non distruggano il tuo animale domestico, il meglio è sempre la prevenzione. Dovresti usare i prodotti antiparassitari che ti consiglia il veterinario, in modo che le zecche non causino problemi di salute al tuo cane. Su Farantube ti diamo una serie di consigli per sapere come prevenire pulci e zecche.

Se vuoi leggere più articoli simili a Come trattare l’epatozoonosi canina, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Animali domestici.

Tag: