Farantube
Image default
Guida Animali

Cosa mangiano i coniglietti?

I cuccioli di coniglio sono come qualsiasi altro cucciolo di mammifero: indifesi e dipendenti dalla madre, che si prende cura dei loro bisogni primari. Durante le prime settimane di vita, fornisce loro cibo, calore, affetto e costruisce loro un nido o una tana per tenerli al sicuro. Nel caso in cui adotti un piccolo coniglio la cui madre è scomparsa o quelli che avevi l’hanno lasciata, dovresti essere tu a dargli da mangiare e fornire tutte queste cure.

In questo articolo di unHOWTO troverai informazioni dettagliate su cosa mangiano i coniglietti che ti aiuterà a nutrirli correttamente in modo che crescano sani.

Potrebbe interessarti anche: Cosa mangiano i conigli?

  1. Cosa mangiano i coniglietti – Allattamento al seno
  2. Come preparare un biberon per i coniglietti
  3. Come dare il biberon a un coniglietto?
  4. Più cibo per coniglietti

Cosa mangiano i coniglietti – Allattamento al seno

Come il resto dei mammiferi, l’alimentazione del conigli appena nati all’inizio è solo liquido e si adatta progressivamente ai cibi solidi. La loro dieta deve soddisfare le esigenze di ogni fase della crescita e la più importante è, senza dubbio, l’allattamento al seno.

La migliore dieta dalla nascita e per qualche settimana è latte materno. Fornisce ai piccoli kit tutti i nutrienti di cui hanno bisogno e un’ampia gamma di anticorpi. Il latte di coniglio aumenta le difese dei più piccoli, fornendo loro anticorpi che li proteggono da malattie e condizioni, come possibili infezioni. Il periodo di allattamento dei coniglietti è di circa 3 settimane. Nel caso in cui la mamma non sia presente, esistono modi per sostituire il latte materno naturale e somministrarlo in modo che i kit crescano sani e lucenti.

Come preparare un biberon per i coniglietti

I kit per neonati sono molto indifesi: i loro occhi rimangono chiusi, hanno a malapena i capelli e misurano pochi centimetri. Nel caso di coniglietti senza madre, dobbiamo nutrirli con un preparato che si avvicini il più possibile al latte di coniglio e somministrarlo attraverso un biberon o una siringa molto piccoli. Segui questi istruzioni per preparare e dare da mangiare a un coniglietto un biberon:

Come fare il latte per i coniglietti

Il latte di coniglio è particolarmente ricco di proteine ​​e grassi e più basso del solito in carboidrati. Il latte vaccino non è utile come sostituto perché troppo forte per il delicato stomaco dei coniglietti. Un’opzione è dar loro da mangiare con la formula per gatti (che può essere acquistata nei negozi specializzati e in alcuni centri veterinari) ma è meglio fare la nostra preparazione.

Ad esempio, questa è una ricetta molto adatta per preparare il biberon del coniglietto. In modo da Prepara la formula del coniglio con questa ricetta segui questi passaggi:

  1. Devi comprare latte in polvere per bambini o gatti. Puoi trovarlo nei supermercati, nelle farmacie o nei centri veterinari o nei negozi di prodotti di origine animale.
  2. Mescolare parti uguali di latte in polvere e acqua minerale. Ad esempio, per 1 bicchiere d’acqua (200 ml) saranno circa 6 cucchiai di latte in polvere.
  3. Aggiungere 1 tuorlo d’uovo fresco, oppure 1 cucchiaio di panna (pari a circa 30 cc), per aumentare l’apporto proteico e calorico. Non appena aprono gli occhi, possiamo includerli entrambi.
  4. Dopo la seconda settimana si possono aggiungere piccole quantità (un cucchiaino = 5 cc) di vitamine per uso veterinario.

Le madri di conigli nutrono i loro bambini 1 volta al giorno (di notte). Poiché il latte sostitutivo potrebbe non essere così denso di nutrienti, puoi aggiungere un secondo e anche un terzo pasto alla sua dieta, ma non dare mai da mangiare al gattino più di 3 volte al giorno. Un eccesso di cibo può essere causa di problemi gastrointestinali e altre complicazioni, portando anche a un rischio di morte, così come una dieta bassa o totalmente inadeguata.

Cosa mangiano i coniglietti - Come preparare un biberon per i coniglietti

Come dare il biberon a un coniglietto?

In modo da dare una formula di coniglio con una bottiglia segui questi suggerimenti:

  • Il modo corretto di nutrire i piccoli è usa una bottiglia. Non ci sono biberon progettati per bambini piccoli come la bocca dei kit appena nati, ma puoi facilmente trovare alcuni sostituti. Durante i suoi primi giorni di vita, puoi usare un contagocce, che ti aiuterà a controllare facilmente la somministrazione del liquido e, quindi, a non dare più di quanto possa ingoiare. il contagocce Qualsiasi medicinale funziona, a patto che tu lo pulisca e lo sterilizzi in precedenza. Come ogni bottiglia, dovresti anche pulirla dopo ogni utilizzo.
  • Man mano che i kit per bambini invecchiano, mangiano sempre più velocemente. L’appetito dei conigli ci dirà quando è il momento di abbandonare il contagocce e passare ad altri metodi, come l’uso di una siringa o siringa (senza ago). La nuova bottiglia deve essere curata con le stesse norme igieniche.
  • Un altro fattore importante quando si alimentano i coniglietti è la postura in cui vengono nutriti. Devi cedere postura orizzontale, sdraiato su un fianco o a faccia in giù su qualcosa di morbido (un asciugamano o una coperta) e mai sulla schiena, perché potresti soffocare. Questa è la posizione più naturale, poiché è così che di solito succhiano dalla cerva.
  • I primi giorni bisogna avere pazienza per non costringerli a succhiare il latte. Devono abituarsi al loro nuovo biberon, quindi devi aspettare che succhino e inghiottiscano da soli. Nutrili finché non sono stanchi e, quando hanno finito, pulisci e asciuga i residui di latte dal muso.

Come aiutare il coniglietto a evacuare

Il modo migliore per sapere che stai bene è controllare che i cuccioli evacuino correttamente. I conigli puliscono i loro bambini dopo l’allattamento e quindi li stimolano ad evacuare. Puoi farlo con un cotone immerso in acqua tiepida, strofinando delicatamente la sua zona genitale e anale. Quando avranno finito, lasceremo l’area molto pulita e asciutta.

Dopo l’evacuazione saranno pronti per dormire fino al prossimo pasto. Fai attenzione!: non urinare o defecare per diverse ore o anche un giorno è un serio allarme e dovresti portarlo immediatamente dal veterinario. In questo altro post puoi scoprire quando portare il mio coniglio dal veterinario.

Se fai tutto questo, i tuoi coniglietti senza madre avranno maggiori possibilità di continuare a crescere bene e prosperare.

Più cibo per coniglietti

Dal terza settimana vecchio puoi iniziare a introdurre cibi solidi Nella dieta del gattino, va fatto progressivamente, aumentando la quantità e la varietà degli alimenti. A seconda del tipo di coniglio, lo svezzamento completo avviene tra le sei e le nove settimane di età.

Il cibo principale dei conigli è il fieno (erba secca e tagliata, speciale per l’alimentazione animale) che, oltre a fornire loro la fibra necessaria per un funzionamento ottimale dello stomaco e dell’intestino, è molto necessaria per mantenere sani i loro denti. In commercio troverete speciali miscele di fieno per conigli: avena, erba medica e diversi tipi di erbe aromatiche (come fleolo o fleolo o fleolo o graminacee); alcuni hanno anche pezzi di mela, dente di leone o petali di rosa per essere più appetitosi.

Il fieno rappresenta il 70% del cibo dei conigli adulti, il restante 30% è verdure fresche, verdure, frutta ed erbe aromatiche. Un’insalata di verdure a foglia verde e verdure al giorno manterrà i tuoi gattini sani e nutriti. Sono validi quasi tutti tranne la patata, la cipolla e l’aglio, che dovrebbero essere evitati. Puoi anche dargli della frutta e, infatti, gli piacciono così tanto che, a seconda dell’attività che svolgono, dovrai limitarne l’assunzione a due o tre volte a settimana, in modo che non ingrassino troppo.

Dato che il fieno è così fondamentale e vitale per loro, ti consigliamo di leggere questo altro post su Perché il mio coniglio non mangia il fieno, poiché questo è un segno che qualcosa non va, sia nella qualità del fieno che nella salute del animale.

Se questo articolo ti è stato utile, in OneHOWTO puoi trovare informazioni più dettagliate sulla cura dei conigli appena nati, giovani e adulti. Se hai gattini in casa, ti consigliamo questi articoli su Come prendersi cura di un coniglio appena nato, Come dovrebbe essere l’igiene del coniglio e Come nutrire un coniglio domestico.

Cosa mangiano i coniglietti - Più cibo per i coniglietti

Se vuoi leggere più articoli simili a Cosa mangiano i coniglietti?, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Animali domestici.

Notizie Correlate

Zucca per cani: benefici, dosaggio e come prepararla

admin

Verdure che i conigli possono mangiare

admin

Verdure che i cani non dovrebbero mangiare

admin

Vantaggi e svantaggi di sterilizzare un cane

admin

Valeriana per gatti: effetti e dosaggio

admin

Trattamento della malattia infiammatoria intestinale nei cani

admin

Trattamento della flebite nei cani

admin

Tipi di zecche nei cani

admin

Tipi di razze di cani pitbull – con foto

admin

Terza palpebra nei gatti: cos’è, cause e trattamento

admin

Suggerimenti per prendersi cura della salute orale del tuo gatto

admin

Suggerimenti per la scelta di un gatto come animale domestico

admin

Suggerimenti per l’educazione dei cani adottati

admin

Suggerimenti per l’adozione di un cane cieco

admin

Suggerimenti per il tuo cane per obbedirti

admin

Sintomi e trattamento della malattia da zecche nei cani

admin

Sintomi e trattamento dell’insufficienza cardiaca nei cani

admin

Sintomi e trattamento del fegato grasso nei gatti

admin

Sintomi e trattamento del colpo di calore nei cani

admin

Sintomi di empacho nei cani e come curarlo

admin