Goralbet (NUOVO)
★★★★★
Bonus: 100% fino a 150€
Visita
22bet
★★★★★
Bonus: 100% fino a 122€
Visita
Playzilla
★★★★★
Bonus: 100% fino a 500€
Visita

La furia del Toro! Numeri esplosivi dell’attacco in picchiata: anche contro la Fiorentina, gli inarrestabili problemi!

Vuoi approfittare di bonus esclusivi per le tue scommesse sul calcio? Scopri ora le piattaforme più generose di scommesse calcistiche e inizia a giocare con un vantaggio!

Sommario
  1. L’analisi della fase offensiva del Torino: i dati parlano chiaro
  2. Torino, 12 partite senza segnare: la crisi del gol continua
  3. Sanabria deve rimanere titolare nel Toro?

L’analisi della fase offensiva del Torino: i dati parlano chiaro

I numeri non mentono e, analizzando i dati della fase offensiva del Torino, emergono alcune considerazioni interessanti. Nelle partite contro Lazio, Roma e Fiorentina, il Torino ha effettuato un totale di 46 tiri in porta, segnando solo un gol (grazie a Zapata su assist di Bellanova) e causando un’autorete (Huijsen della Roma). In due partite su tre non è riuscito a segnare nemmeno un gol. Contro la Lazio ha sprecato ben 24 conclusioni, contro la Roma 12 su 14 e contro la Fiorentina 8. Il dato più preoccupante però riguarda i punti ottenuti: solo uno in 270 minuti di gioco. Nonostante le buone prestazioni nelle prime fasi delle partite contro le squadre di Maurizio Sarri, Daniele De Rossi e Vincenzo Italiano, il Torino non è mai riuscito ad andare all’intervallo con un vantaggio: 0-0 con la Lazio, 1-1 con la Roma e ancora 0-0 con la Fiorentina. Come ribadito dal tecnico Juric, “servono i gol”, ma sembra essere diventato un ritornello troppo frequente in questa stagione 2023/2024. Un’attenuante per la partita contro la Fiorentina è stata l’espulsione di Samuele Ricci, che ha costretto il Torino a giocare in inferiorità numerica nella ripresa. La squadra non si è scomposta, ma è stata meno incisiva in attacco. Alla fine, si è registrato il dodicesimo match consecutivo senza reti all’attivo, il secondo nelle ultime tre giornate e il terzo dal 4 febbraio.

Torino, 12 partite senza segnare: la crisi del gol continua

Analizzando i dati della fase offensiva del Torino, emerge una situazione preoccupante: solo 25 gol segnati in 27 giornate di campionato. Nessuna delle prime dodici squadre della classifica ha fatto peggio; bisogna scendere fino alla quattordicesima posizione occupata dall’Empoli per trovare un dato peggiore. Con una media di meno di un gol a partita non si può andare lontano e questo è giusto perché nel calcio l’obiettivo principale è segnare. Senza gol non si può vincere e questa realtà sta diventando evidente per il Torino. Un altro dato allarmante è che solo in sette partite hanno segnato più di un gol nello stesso match. Da un punto di vista difensivo, la squadra granata si conferma solida e ben organizzata anche contro avversari qualitativamente forti come la Fiorentina che non è riuscita a segnare nemmeno con un uomo in più nel secondo tempo. Il ritorno di Alessandro Buongiorno darà ulteriori miglioramenti al reparto difensivo.

Sanabria deve rimanere titolare nel Toro?

Nonostante gli alti e bassi della squadra evidenziati anche nella partita contro la Fiorentina, il vero problema sta nella data sul calendario. Siamo già al 4 marzo e il margine per conquistare una posizione europea si sta riducendo sempre di più. Inoltre, sono stati sprecati due scontri diretti allo stadio “Olimpico-Grande Torino”, contro Fiorentina e Lazio. Per quanto riguarda l’attacco, è necessario riflettere seriamente sulla titolarità di Antonio Sanabria. Il giocatore sudamericano sta attraversando un periodo di forma negativo da diversi mesi e se si vuole ottenere maggior efficacia in zona gol, bisogna provare soluzioni alternative in attesa che Sanabria ritrovi la sua migliore condizione.

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo del Torino, continua a seguire Toronews per tutte le ultime news sui granata in campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Con Farantube Sport , esplora siti di scommesse nazionali accessibili dall'Italia e inizia a vincere oggi.

Filippo Bertuzzi

Filippo Bertuzzi

Ciao a tutti, sono Filippo, capo redattore di MyStakers. Da oltre un decennio, navigo nel vibrante universo dell'iGaming, immergendomi tra scommesse, casinò online e le emozioni che essi offrono. Benvenuti nel nostro mondo!

Ricorda che il gioco è vietato ai minori di 18 anni e di giocare sempre e solo quello che puoi permetterti di perdere. Su questo portale sosteniamo un’idea di gioco responsabile e consapevole: divertirsi usando sempre la testa. Ricorda inoltre che utilizziamo cookies per migliorare il contenuto delle recensioni. Accetti le nostre politiche di cookies? Altre info