Pioli’s Milan Soaring Close to Inter’s Level: Theo Emerges as a Remarkable Leader

Sommario
  1. L’allenatore rossonero commenta il successo contro il Napoli: “Viaggiamo quasi ai livelli dell’Inter. Ora testa al Rennes, sfida decisiva. Rafa ed Hernandez fondamentali”
  2. Calabria out
  3. Theo super

L’allenatore rossonero commenta il successo contro il Napoli: “Viaggiamo quasi ai livelli dell’Inter. Ora testa al Rennes, sfida decisiva. Rafa ed Hernandez fondamentali”

Francesco Pietrella

11 febbraio – 23:24 – MILANO

Pioli ha iniziato il 2024 con un sorriso grosso così. Quello di chi è ancora imbattuto in campionato. L’ultima sconfitta del Milan risale al 9 dicembre, poi sette vittorie e due pareggi. Il successo contro il Napoli è di quelli pesanti, di squadra, di grinta e lucidità, col brivido finale – autopalo di Simic – e due vecchi amici ritrovati: Leao rifinisce, Theo segna e se la ride. Ora la Juventus dista un solo punto. “Nell’ultimo mese e mezzo stiamo viaggiando quasi ai livelli dell’Inter – ha detto Pioli a fine partita -. Stanno disputando un campionato incredibile. Vediamo cosa riusciremo a fare”.

Calabria out

I prossimi obiettivi di Pioli sono due: il Rennes in Europa League e il Monza in campionato. Il terzo posto è una certezza, per ora. “Dobbiamo essere molto bravi a continuare così. Va bene aver vinto una gara di questo tipo, avevamo bisogno di lavorare in fase difensiva ed essere più attenti su alcuni aspetti”. Capitolo infortuni. Il caso più delicato riguarda Calabria, uscito per un problema muscolare: “Bennacer era un po’ stanco, è stato in Coppa d’Africa e aveva bisogno di riposare, mentre Calabria ha avuto un fastidio all’adduttore. Dovremo valutarlo, vediamo. Ora la testa è alla sfida col Rennes, dovremo essere competitivi e prenderci un vantaggio in vista del ritorno”. Prima di battere il Napoli, Pioli ha visto i suoi prossimi avversari, vittoriosi contro il Le Havre: “Una sfida difficile. Oggi hanno fatto più fatica. Ha giocatori di qualità e gamba, stanno bene sotto ogni aspetto”.

Guarda su DAZN tutta la Serie A TIM e tanto altro sport. Attiva ora.

Theo super

Il clean sheet è fondamentale. Soprattutto dopo le ultime tre gare in cui i rossoneri hanno incassato sette reti: “Abbiamo avuto diversi confronti nelle ultime settimane, dobbiamo essere meno propensi ad aggredire subito alto. E’ stato un Milan equilibrato e ordinato, dobbiamo avere più fiducia e più forza. Il nostro obiettivo è fare bene”. L’ultimo appunto è su Theo e Leao, protagonisti del gol vittoria: “Con la qualità e il passo che hanno sono fondamentali. In fascia si sentono, si capiscono, si baciano pure. Anzi, li bacio anche io quando fanno gol”. Pioli sorride. Poi elogia il francese: “Theo ha giocato alcune partite da centrale per necessità. L’anno scorso ha avuto difficoltà a smaltire la delusione di aver perso il Mondiale, quest’anno invece l’ho trovato molto più positivo e propositivo. Sta diventando un leader. Poi non parla molto, ma lo è. Le gare in cui ha giocato da difensore centrale gli hanno fatto capire quanto può essere attento e aggressivo”.

Filippo Bertuzzi

Filippo Bertuzzi

Ciao a tutti, sono Filippo, capo redattore di MyStakers. Da oltre un decennio, navigo nel vibrante universo dell'iGaming, immergendomi tra scommesse, casinò online e le emozioni che essi offrono. Benvenuti nel nostro mondo!

P