Qual è l’autonomia di un monopattino elettrico

Ti capita spesso che l’autonomia del tuo monopattino non coincida con quella del produttore? Vorresti capire perché? Ti sei spesso chiesto quanto dura la batteria di un monopattino elettrico? Qual è il monopattino elettrico con più autonomia di batteria?

Queste domande sono molto comuni e molto utili per poter chiarire e migliorare l’utilizzo della batteria e della sua autonomia in un monopattino elettrico, soprattutto se è per adulti che lo utilizzano tutti i giorni per andare a lavoro.

Prima di tutto chiariamo bene cos’è l’autonomia della batteria e da cosa essa dipende. L’autonomia di una batteria (la maggior parte di voi già lo sapranno) è la capacità di durata della stessa a partire dal momento in cui il veicolo viene acceso.

Viene calcolata secondo il consumo di watt per ogni ora di utilizzo, quindi una batteria di 1 watt avrà disponibilità di carica una sola ora. Questa ovviamente dipenderà anche dal fatto se il monopattino rimane solo acceso un’ora senza utilizzarlo, o se lo si utilizza in una salita del 16%, ma questo lo vedremo più avanti.

Più grande sarà la forma della batteria, più sarà la sua capacità di immagazzinamento dell’energia, che avrà a disposizione da poter utilizzare. Bello sì ma non tutto quello che luccica è oro! Più è grande la batteria, più sarà pesante e di conseguenza anche il monopattino che la possiede.

Come funziona la batteria del monopattino

Come già detto più grande sarà la batteria, più sarà la capacità di durata del tuo monopattino. Ma come funziona questo processo? Se come detto è prima  una batteria di 1 Watt ha la durata di un’ora perchè il mio monopattino da 250 W/h perchè dura all’incirca una sola ora?

Non è una fregatura come stavi pensando! E’ solo questione di calcolare bene. Un monopattino che va a 25 chilometri orari, effettua una percorso di ben 25 km in una sola ora. Ecco che da lì riusciamo meglio a capire il concetto. Non solo il monopattino sta acceso, ma anche accelera e si muove ricorrendo il percorso che tu decidi.

Senza aver poi calcolato frenate, accelerazioni più scattanti, strade non del tutto pianeggianti oppure lo sforzo in più che avrà bisogno nel caso in cui il monopattino si ritrovi in una strada dove l’asfalto non è poi così perfetto.

Cosa influisce sull’autonomia della batteria del monopattino elettrico

Questo è un argomento di cui praticamente abbiamo già un po’ parlato, nel paragrafo precedente in cui si cercava di capire come funziona la batteria del monopattino elettrico. Ma vediamo meglio anche altri fattori che diminuiscono la durata dell’autonomia della batteria del monopattino:

  1. Potenza del motore: sicuramente starete pensando che la potenza non può influire, invece sì! Ogni qual volta che acceleriamo a seconda di come lo faremo, verrà trasmesso un impulso di movimento al monopattino, più è forte ed improvvisa sarà l’accelerazione più forte sarà l’impulso, più la batteria si scaricherà rapidamente,
  2. Tipo di inclinazione del terreno: come già detto in parte, anche l’inclinazione della strada che percorriamo è molto importante per la nostra batteria, più salite sono presenti nel cammino più sarà il consumo,
  3. Peso del conduttore: il peso del conduttore logicamente anch’esso fa parte dei fattori di durata della batteria, più alto sarà il peso più alto sarà lo sforzo che il nostro monopattino dovrà fare, consumando quindi di più la batteria,
  4. Pressione delle gomme: sembrerà stupido ma anche la pressione delle due ruote è molto importante. Se le gomme sono sgonfie il nostro monopattino (così come un’automobile), avrà più aderenza all’asfalto e quindi farà più sforzo, consumando più energia. Per questo molto importante una giusta pressione delle gomme da controllare prima della partenza, per garantire quindi la giusta durata senza sorprese,
  5. Mantenimento della batteria: mantenere la batteria in salute è un altro ottimo gesto per mantenere una perfetta autonomia. Per questo di seguito daremo più consigli.

I monopattini con più autonomia nel mercato italiano

[amazon bestseller=”monopattini elettrici con più autonomia”]

Mantenimento della batteria del tuo monopattino elettrico

Sembra facile al giorno d’oggi ricaricare una batteria, ma quello che facciamo è davvero ottimale? Affetta la batteria del nostro monopattino? Come quando ricarichi il tuo cellulare, anche in questo caso ti ritroverai a ricaricare il tuo monopattino con un cavo, che deve essere il suo per una maggiore garanzia di durata.

In secondo luogo, sarebbe meglio che il monopattino non sia del tutto scarico. E’ meglio che al momento della ricarica la batteria abbia ancora un 20/30% di autonomia.

Ricaricare appieno è l’ideale, cercando il più possibile di staccare la spina dalla corrente, nel momento in cui l’indicatore dà il segnale di ricarica completata.

Ricordare che accelerazioni brusche, velocità sempre al massimo abbassa la durata di autonomia del monopattino, mentre una guida più semplice garantirà al tuo mezzo una migliore continuità e resistenza.