Cosa mangiare senza cistifellea – dieta dopo l’operazione

La cistifellea è un piccolo organo che si trova sotto il fegato, sul lato destro, è a forma di pera e la sua funzione principale è quella di raccogliere e immagazzinare la bile, il liquido prodotto dal fegato, di colore giallastro e che serve per il corretta digestione dei grassi. Pertanto, questa vescicola dell’apparato digerente è cruciale quando si tratta di essere in grado di elaborare i grassi per sfruttare e scartare ciò che è necessario. Alcune persone per vari motivi potrebbero dover sottoporsi a un’operazione chiamata colecistectomia, in cui questo organo viene rimosso a causa di problemi di salute. È molto comune che sorgano molti dubbi su questa situazione e uno dei più comuni, ad esempio, lo è cosa mangiare senza cistifellea. Per questo, in questo articolo di OneHOWTO ti diciamo tutto quello che devi sapere, da come puoi vivere bene senza questo organo a cosa includere nella tua dieta e cosa escludere.

Potrebbe interessarti anche: Come trattare l’infiammazione della cistifellea
Indice
  1. Come vivere senza cistifellea
  2. Cosa posso mangiare se non ho la cistifellea – cibi consigliati
  3. Alimenti proibiti o sconsigliati dopo una colecistectomia
  4. Esempio di dieta per le persone senza cistifellea
  5. Suggerimenti per vivere senza cistifellea

Come vivere senza cistifellea

Sì, puoi vivere senza una cistifellea, poiché anche se svolge un ruolo importante nel corretto funzionamento del corpo, questo organo non è vitale di per sé.

Coloro che hanno subito una colecistectomia, sia per colecistite cronica che per altre cause, trascorrono alcuni giorni con depositi di bile bassa, poiché avranno a disposizione solo ciò che è stato immagazzinato nell’intestino tenue finché, a poco a poco, non inizierà a raggiungere il duodeno direttamente dal fegato, potendo causare un eccesso di questo liquido nell’intestino. Pertanto, di questo liquido non sarà sufficiente per la digestione dei grassi e, quindi, se viene ingerito questo tipo di cibo, problemi digestivi. Gli effetti più comuni sono nausea, vomito, indigestione, gas e flatulenza, gonfiore, diarrea e coliche. Questo tempo di recupero di solito dura tra le 2 e le 3 settimane, poi a poco a poco il cibo viene reincorporato nella dieta e puoi vivere di nuovo normalmente.

Nel caso in cui vi sia un eccesso di accumulo di bile nell’intestino tenue, comincerà a spostarsi verso l’intestino crasso e verrà assorbito da esso, e un eccesso di sali biliari può essere prodotto nell’intestino crasso e causare la sindrome dell’intestino irritabile e diarrea.

Ci sono anche molte persone che si chiedono se nessuna cistifellea diventa grassa o magra e la verità è che, a causa della riduzione dei grassi e di altri fattori, a perdita di peso e in alcuni casi c’è chi ha difficoltà a ingrassare in seguito.

In sintesi, dopo un intervento di rimozione della cistifellea è necessario adeguare la dieta e incorporare alcuni alimenti lentamente, nel corso di giorni o settimane. Infatti, il 95% di coloro che hanno operato tornando a mangiare completamente normalmente in breve tempo.

Cosa mangiare senza cistifellea - dieta dopo l'operazione - Come vivere senza cistifellea

Cosa posso mangiare se non ho la cistifellea – cibi consigliati

Cosa puoi mangiare dopo un intervento chirurgico alla cistifellea o una colecistectomia? Questa è la domanda principale e la verità è che devi iniziare eliminando i grassi o mangiando cibi a bassissimo contenuto, ad esempio i grassi vegetali sono generalmente meglio accettati dopo una colecistectomia. Queste sono le cibi consigliati se non si dispone di una cistifellea:

  • Tisane e tè, come il tè verde e la camomilla
  • Latticini a basso contenuto di grassi, sia latte, formaggio o yogurt
  • Legumi senza pelle e con moderazione
  • Pasta
  • Riso
  • Pane tostato e cracker
  • Frutta come bacche, mele, pere, pesche, ecc.
  • Verdure, eccetto quelle difficili da digerire e flatulente
  • Pesce bianco o magro
  • carni magre
  • Gli unici cibi grassi ammessi: olio di oliva o di semi, preferibilmente crudo o ben bollito, mai fritto.

Alimenti proibiti o sconsigliati dopo una colecistectomia

A parte gli alimenti sopra menzionati, devi tenere conto del cibi proibiti dopo un’operazione alla cistifellea, per eliminarli dalla dieta o, se il medico lo indica, consumarne le giuste quantità per non subire danni ma sfruttare i loro nutrienti.

  • cioccolato
  • Caffè
  • latte intero
  • Fast food
  • carboidrati raffinati
  • grassi idrogenati
  • Cibi fritti e trasformati
  • Carni grasse, come le salsicce
  • Burro
  • Pesce azzurro e crostacei
  • Uova, in particolare il tuorlo
  • Legumi dalla pelle dura
  • Piccante e salse
  • Verdure flatulente come cavolfiore, cavolo cappuccio o carciofi
  • olive
  • Frutta a guscio molto grassa come nocciole e noci

Esempio di dieta per le persone senza cistifellea

La cosa più consigliata è che la dieta biliare abbia circa 30 g di lipidi giornalieri, cioè che contenga meno del 25% del valore energetico giornaliero totale. Ci sono molte ricette per persone senza cistifellea che sono totalmente sane e, ovviamente, adatte anche a persone che hanno questo organo, come si vede in questo esempio di dieta e menu:

Colazione

  • Tazza di infuso o caffè con latte se il cibo inizia già a essere incluso.
  • Toast di pane bianco o crackers tostati, con petto di tacchino o marmellata.

Pranzo

  • Composta di mele, pere o altra frutta.
  • Succo di frutta.

Pasto

  • Tazza di brodo vegetale o carni magre, si può aggiungere pasta per zuppa.
  • Le verdure nel brodo possono essere consumate separatamente o nella stessa zuppa.
  • Verdure cotte o al forno come carote, pomodori (senza semi né buccia), melanzane, zucche, ecc. Si possono consumare anche frullate o mantecate.
  • Petto o cosce di pollo o tacchino senza pelle o tagliata di manzo o altro purché sia ​​una parte magra.
  • Il condimento può essere solo olio di oliva o di girasole, in piccola quantità, succo di limone e al massimo maionese light o dietetica, nel caso si inizi ad inserire il cibo.
  • Circa due volte a settimana puoi mangiare pasta o cereali come ravioli, spaghetti, riso, ecc.
  • Per dessert puoi avere frutta come pere, mele, mandarini, prugne, pesche o meloni.

Spuntino pomeridiano

La linea dell’esempio della colazione deve essere seguita, anche se possono essere incluse variazioni e possono essere inclusi alcuni alimenti. Anche se, nel caso di bevande, sono sempre consigliati infusi, tè, acqua minerale, succhi di frutta, ecc.

Cena

La cena può essere come l’esempio del cibo. Bisogna però tener conto che nell’ultimo pasto della giornata è conveniente mangiarne meno quantità rispetto al resto dei pasti, quindi le dosi dovranno essere ridotte.

Cosa mangiare senza cistifellea - dieta dopo l'operazione - Esempio di dieta per le persone senza cistifellea

Suggerimenti per vivere senza cistifellea

Infine, ve ne mostriamo alcuni consigli e consigli per vivere senza cistifellea che ti aiuterà ad adattarti e a tornare alla normalità:

  • Inizia a bere liquidi 24 ore dopo l’intervento chirurgico.
  • Dopo 48 ore si può iniziare una dieta a basso contenuto di grassi semiliquida (massimo 30% delle calorie totali ingerite), anche se è meglio senza e in piccole quantità.
  • Le quantità verranno distribuite in piccole dosi circa 5 o 6 volte al giorno.
  • Trascorse 72 ore dall’operazione, si può passare a una dieta soft, anche in piccole quantità, come mezza porzione.
  • Dopo un giorno o due in più, se la dieta soft è ben tollerata, puoi iniziare una dieta di continuazione, cioè mangerai lo stesso ma la quantità sarà aumentata.
  • Devi sempre mangiare lentamente, masticare molto e non sentirti completamente sazio, solo sazio, e il modo migliore è mangiare dalle 5 alle 6 volte al giorno.
  • Il cibo deve essere preparato crudo, papillote, al vapore, al forno, bollito o grigliato.
  • All’inizio evita tutti i tipi di grassi, in particolare cibi fritti, trasformati e industriali.
  • Ricorda di evitare cibi flatulenti, piccanti e che possono causare stitichezza.
  • Aggiungi gradualmente fibre per migliorare il transito intestinale.
  • Se hai difficoltà a digerire, scegli di camminare per 5 o 10 minuti a buon ritmo e continuamente, invece di sdraiarti a riposare.
  • Per reintrodurre gli alimenti, fallo a poco a poco per controllare la tolleranza e fallo uno alla volta, ad esempio a una settimana di distanza.
  • Consultare il proprio medico ogni volta che è necessario per controlli, follow-up o chiarimenti di dubbi.
Cosa mangiare senza cistifellea - dieta dopo l'operazione - Suggerimenti per vivere senza cistifellea

Questo articolo è puramente informativo, in oneHOWTO non abbiamo il potere di prescrivere alcun trattamento medico o fare alcun tipo di diagnosi. Ti invitiamo a rivolgerti a un medico nel caso in cui si presenti qualsiasi tipo di condizione o disagio.

Se vuoi leggere più articoli simili a Cosa mangiare senza cistifellea – dieta dopo l’operazione, ti consigliamo di entrare nella nostra categoria di Malattie ed effetti collaterali.