Scatenare la fusione di XLMedia: un anno rivoluzionario di consolidamento nel 2024

Sommario
  1. XLMedia deve far fronte a carenze di entrate in Nord America
    1. Previsioni di entrate in calo per il 2023
  2. Performance contrastanti sul mercato statunitense
  3. Prepararsi alla crescita nel 2025
  4. La partenza di Ackroyd dalla carica di CFO di XLMedia

XLMedia deve far fronte a carenze di entrate in Nord America

XLMedia, una delle principali società di marketing di affiliazione, ha annunciato che i suoi ricavi e l'EBITDA rettificato per l'anno saranno probabilmente nella fascia inferiore degli intervalli previsti a dicembre. Ciò è dovuto alle carenze nel Nord America, dove si prevedeva che entrambe le cifre fossero inferiori rispetto all’anno precedente.

Previsioni di entrate in calo per il 2023

In un aggiornamento, XLMedia ha rivelato che le sue entrate per il 2023 dovrebbero essere di circa 50 milioni di dollari (39,6 milioni di sterline), con una diminuzione del 32,2% rispetto all’anno precedente. La società aveva inizialmente previsto un range compreso tra 50,0 e 52,0 milioni di dollari a dicembre.

Inoltre, si prevede che l'EBITDA rettificato raggiungerà i 12,0 milioni di dollari, riflettendo un calo del 28,1% rispetto al 2022. Ciò rientra nel limite inferiore dell'intervallo di orientamento fornito a dicembre (da 12,0 milioni a 14,0 milioni di dollari).

Performance contrastanti sul mercato statunitense

Analizzando la performance di XLMedia nel 2023, diversi fattori hanno influenzato i suoi risultati.

  • Il ritorno alla crescita degli asset europei premium come Nettikasinot, WhichBingo e Freebets.com ha contribuito positivamente.
  • L’azienda ha inoltre compiuto progressi nella sostituzione della tecnologia legacy e nell’implementazione di misure di riduzione dei costi.

Tuttavia, nonostante un buon inizio nel mercato statunitense, la performance di XLMedia è stata influenzata da cambiamenti significativi nell'attività di acquisizione di clienti da parte dell'operatore.

Uno dei fattori principali è stato il ritiro del marchio di scommesse Barstool Sportsbook e il successivo lancio di ESPN Bet. Inoltre, la portata ridotta dei lanci statali a New York, a seguito dell’impennata delle entrate dopo il lancio delle scommesse sportive online nel 2022, ha influito anche sulle entrate di XLMedia nel 2023.

Prepararsi alla crescita nel 2025

Guardando al 2024, XLMedia ha delineato i suoi piani per la crescita futura.

  • La società lancerà le scommesse sportive online nella Carolina del Nord, che dovrebbe diventare un mercato significativo per le scommesse sportive.
  • Sebbene non siano attualmente previsti ulteriori lanci statali per il 2024, XLMedia prevede un'accelerazione nella legalizzazione delle scommesse sportive online in altri stati dopo le elezioni di quest'anno.
  • XLMedia si concentrerà sul consolidamento delle proprie operazioni sia nel mercato statunitense che in quello europeo nel corso del 2024. Il gruppo mira a ottenere ulteriori risparmi per ottimizzare la propria attività e prepararsi per un’ulteriore crescita del mercato nel 2025.

La partenza di Ackroyd dalla carica di CFO di XLMedia

Passando ad altre notizie, Caroline Ackroyd, Chief Financial Officer (CFO) di XLMedia, lascerà l'azienda il 31 marzo. Ackroyd ha deciso di dimettersi dalla sua posizione per perseguire un'opportunità con un operatore di gioco d'azzardo.

Ackroyd ricopre il ruolo di CFO da marzo 2022, anche se è stata nominata al ruolo nel novembre 2021 e ha assunto ufficialmente le sue funzioni pochi mesi dopo.

Filippo Bertuzzi

Filippo Bertuzzi

Ciao a tutti, sono Filippo, capo redattore di MyStakers. Da oltre un decennio, navigo nel vibrante universo dell'iGaming, immergendomi tra scommesse, casinò online e le emozioni che essi offrono. Benvenuti nel nostro mondo!

P