Djokovic giocherà la semifinale di Roma contro Ruud

Tsitsipas e Zverev ripeteranno la semifinale di Madrid

Novak Djokovic qualificato per la seconda settimana consecutiva alle semifinali di un Masters 1000 dopo aver raggiunto le semifinali del Roma. Il numero 1 del mondo, che spera di raggiungere il ritmo giusto durante la stagione sulla terra battuta per essere competitivo al Roland Garros e Wimbledon, questa volta ha battuto Felix Coclea-Aliassime di 7-5 e 7-6 (1). L’allievo di Toni Nadal è stato ancora una volta molto efficace al servizio ma il serbo è stato ancora una volta più efficace e versatile nei momenti chiave. Félix è riuscito a salvare un match point sul 5-3 ea prolungare la partita fino al ‘tie break’.

Il rivale di Djokovic in semifinale sarà il norvegese Casper Ruud, che alla Roma sta facendo ammenda per il suo inciampo a Madrid, dove è caduto al primo turno. In questa occasione ha battuto nei quarti di finale il boia di Nadal, Denis Shapovalov, per 7-6 e 7-5. Casper non ha rinunciato al servizio per tutta la partita.

L’altra semifinale sarà un classico scontro degli ultimi anni: un duello tra i ‘NextGen’ Stefanos Tsitsipas e Alessandro Zverev, il cui ultimo precedente risale a una settimana fa, sempre in semifinale a Madrid. In quell’occasione ha vinto il tedesco, che nonostante questo è sotto nel testa a testa contro il greco 7-3.

A Roma, in semifinale Stefanos ha battuto la giovane promessa locale Jannik Peccatore 7-6 e 6-2 e Zverev ad un altro rivale in sviluppo: il cileno Cristian Garinper 7-5 e 6-2.

numero uno assicurato

Con la vittoria di Novak Djokovic nei quarti di finale a Roma, si assicura di arrivare al Roland Garros come numero 1. Il tennista serbo sarà uno dei grandi favoriti per la vittoria del torneo francese.

Djokovic ha riconosciuto che avrebbe dovuto chiudere la partita. “Penso che avrei potuto finire prima, avevo il set 5-2 a favore, match point e servizio per la partita”, ha lamentato il serbo, ancora in campo.

Auger-Aliassime ha preteso il numero 1 per ottenere una vittoria che lo porta alle semifinali di Roma, dove può rivendicare la sua centesima vittoria.

“Non l’avevo mai affrontato prima, so che è stato in ‘top’ per alcuni anni, ma non avevamo avuto l’opportunità di affrontarci prima. Ha il pregio di servire, davvero. Ha cercato l’angolo in area e non è stato facile sottrarre, in più sottrae anche bene, è velocissimo”, ha concluso Nole.

“Era un tennis di alto livello, con condizioni difficili. Giocare di notte è più lento, la palla rimbalza meno”, ha spiegato.

In semifinale si misurerà il norvegese Casper Ruud, che ha sconfitto in due set il canadese Denis Shapovalov (7-6 (7) e 7-5). “Ruud è un grande rivale, un gran lavoratore e un bravo ragazzo”, ha detto.

“Spero di giocare bene come l’ultima volta che ci siamo incontrati”, ha detto.

  • Tennis. L’infortunio subito da Nadal è ancora il primo della sua carriera