L’allenatore di Novak Djokovic rivela quando il serbo potrebbe ritirarsi

Novak Djokovic è attualmente il campione dell’Australian Open e di Wimbledon, oltre ad essere il numero 1 dell’ATP, e il suo allenatore Goran Ivanisevic ha detto la sua su quanto a lungo il serbo potrà continuare a giocare.

Djokovic ha aggiunto il campione di Wimbledon del 2001 alla sua squadra di allenatori quattro anni fa, e da allora ha collezionato sette titoli importanti da aggiungere al suo bottino.

“Sono sicuro che lui [Djokovic] può andare avanti ancora per qualche anno – due, tre, quattro, non posso dire un numero esatto”

“Il suo corpo è in perfetta forma perché se ne prende cura meticolosamente, introduce sempre qualcosa di nuovo nel suo regime”.

Ha detto Goran Ivanišević.

Il croato ha parlato di come il 35enne sia riuscito a vincere il suo decimo titolo agli Australian Open all’inizio di quest’anno, nonostante fosse ostacolato da uno “strappo di tre centimetri” al tendine del ginocchio.

“Voglio dire, ha vinto sette partite a Melbourne con mezza gamba, giocando come ha giocato. Il suo tennis continua a migliorare e questa non è solo la mia opinione come suo allenatore. I commentatori di tennis hanno notato la stessa cosa e, cosa più importante, anche gli altri giocatori.”

Goran Ivanišević – Allenatore di Novak Djokovic

Ivanisevic ha aggiunto:

“Per quanto tempo può andare avanti così, dipende dalle sue motivazioni, voglia, obiettivi… Ancora qualche anno di sicuro”.

Goran Ivanišević – Allenatore di Novak Djokovic

Ritiro di Djokovic da Indian Wells e possibile assenza al Miami Open

Djokovic inizialmente aveva pianificato di giocare il doppio del sole, ma a causa del suo stato di vaccinazione ha dovuto ritirarsi da Indian Wells ed è probabile che debba fare lo stesso per il Miami Open, che inizierà tra un paio di settimane.

Il 22 volte campione del Grande Slam ha confermato che se dovesse saltare i primi due eventi ATP Masters 1000 della stagione si trasferirebbe sulla terra battuta, con Montecarlo ‘probabilmente’ come sua prossima destinazione.

Ivanisevic ha accennato a quanto Djokovic abbia faticato durante la stagione sulla terra battuta nel 2022, con il serbo danneggiato dagli eventi accaduti in Australia.

“Dopo tutto quello che è successo in Australia, è stato malato ed è rimasto bloccato a letto per 10 giorni prima della stagione sulla terra battuta“, ha detto l’allenatore di Novak Djokovic.

“A Montecarlo riusciva a malapena a respirare, a Belgrado andava un po’ meglio, e poi ha iniziato a giocare meglio: Madrid, Roma, fino ai quarti di finale del Roland Garros (contro Nadal).”

Ivanisevic ha continuato: “Ad essere onesto, non so ancora cosa sia successo lì, trovo ancora quella partita un po’ strana. Novak non era mentalmente pronto per combattere Nadal, che era il giocatore migliore e meritava di vincere”.

“Quindi quest’anno, la cosa più importante è rimanere in salute e prepararsi molto bene fisicamente. Ovviamente il nostro obiettivo principale è il Roland Garros, deve essere pronto a dare il massimo. Può farlo.”

Nonostante sostenga le possibilità del suo giocatore di vincere un terzo titolo Roland Garros, Ivanisevic crede ancora che il 14 volte campione Rafael Nadal sia il favorito.

“Nadal è il favorito sulla terra battuta finché può camminare, ma se Novak è mentalmente pronto, può battere chiunque”, ha affermato il 51enne.

Novak Djokovic ha la possibilità di guidare il libro dei record del Grande Slam per la prima volta al major di Parigi, e potrebbe essere un’opportunità più grande che mai con Nadal ancora in disparte per infortunio.

Novak Djokovic: Ancora ha da offrire

Il campione serbo ha dimostrato di essere un atleta eccezionale e ha stabilito numerosi record nel corso della sua carriera. Djokovic ha vinto 20 titoli del Grande Slam, raggiungendo il primato di Roger Federer e Rafael Nadal. Ha anche passato complessivamente 355 settimane al numero 1 del ranking mondiale dell’ATP, superando il precedente record di Federer.

Inoltre, Djokovic ha dimostrato di essere un giocatore molto resistente e ha superato numerosi ostacoli durante la sua carriera. Nel 2016, ha subito un infortunio al gomito che ha compromesso gran parte della sua stagione. Tuttavia, ha lavorato duramente per tornare in forma e ha vinto due titoli del Grande Slam l’anno successivo.

Djokovic è anche noto per la sua dedizione alla salute e alla forma fisica, che gli ha permesso di rimanere competitivo in un’era in cui molti giocatori si sono ritirati a una età relativamente giovane. Inoltre, è un giocatore molto completo, con un’abilità eccezionale nel servizio, nella risposta e nel gioco di fondo campo.

In sintesi, Djokovic è uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi, e con l’aiuto del suo allenatore Goran Ivanisevic, potrebbe continuare a dominare il tennis mondiale per ancora alcuni anni.

P