Streamer accusato di pirateria informatica dopo aver aiutato il ragazzo a ottenere la sua prima vittoria in Warzone

Lo streamer di YouTube “Samito” pensava che stesse facendo una buona cosa aiutando un giovane giocatore alla sua prima vittoria in Warzone, ma così facendo gli è valso l’ira di altri giocatori che lo hanno accusato di hackeraggio.

Call of Duty Warzone è uno dei migliori giochi di Battle Royale disponibili ma è anche nefasto perché molti cheat e hacker rovinano le partite.

Nonostante l’introduzione dell’anti-cheat Ricochet, gli hacker sono riusciti a infiltrarsi in Battle Royale e come tali anche i giocatori di alto livello hanno dovuto fare i conti con accuse di cheating.

Questo è esattamente quello che è successo quando lo streamer di Overwatch Samito è entrato in CoD Warzone e ha cercato di aiutare un nuovo giocatore a ottenere la prima vittoria.

Commerciale

Gli hacker Activision sono stati un grosso problema in Warzone.

Giocatore di Warzone accusato di hackeraggio dopo aver aiutato un bambino

Il 31 maggio, Samito ha caricato un video che mostra gli ultimi momenti di una partita di Warzone in cui lui, insieme a un giovane compagno di squadra, aveva un solo nemico sulla loro strada.

  • Leggi di più: La perdita di Warzone 2 afferma che una seconda mappa come Rebirth Island è in fase di sviluppo

Dopo aver segnato il nemico che volava in elicottero e averlo abbattuto, il bersaglio non aveva altra scelta che allontanarsi, esortando Samito a chiamare il ragazzo per mettere al sicuro l’ultimo frammento.

“Forza ragazzo, ce la puoi fare, amico!” Sam esultò. “Dobbiamo dare a questo piccolo uomo l’ultima uccisione.”

Ieri ho fatto vincere a questo ragazzo la prima volta a Warzone ed era molto contento, poi siamo stati hackerati da alcuni ragazzi di campagna 😂😂😂

Avevamo 14 anni e sicuramente ne avremo almeno 1 per l’omino, i momenti d’amore come questi ragazzi devono iniziare da qualche parte! pic.twitter.com/G2RYz8FE6L

— Samito (@SamitoFPS) 31 maggio 2022

Anche se il ragazzo non ha ottenuto l’eliminazione finale, ha vinto. Purtroppo, il momento felice si è rapidamente inasprito poiché altri nella lobby hanno contestato il gioco.

Commerciale

  • Leggi di più: Lo sviluppatore di Warzone risponde al fuoco dopo che i giocatori hanno chiesto il nerf per la “stupida” Radio Jammer

“Bel aimbot, amico”, ha accusato uno, spingendo Samito a difendersi spiegando come stava trasmettendo. “Stai letteralmente barando, ti stiamo solo guardando.”

Da parte sua, lo YouTuber non è rimasto turbato dalle accuse e ne ha riso, ma ha ritenuto che valesse la pena documentare il calvario sui social media affinché il mondo lo veda.

😂😂😂

— Samito (@SamitoFPS) 31 maggio 2022

“Ne avevamo 14 ed eravamo sicuri di avere almeno 1 all’omino, momenti d’amore come questi. Questi ragazzi devono iniziare da qualche parte!” ha allegramente sottotitolato la clip, portando alcuni persino a dire che Sam sarebbe stato un buon padre.

Con Warzone 2 in fase di sviluppo, si spera che Activision possa anche trovare un modo per risolvere il dilemma degli hacker in modo che casi dolci come questo non si impantanino con gli hackus.

Commerciale