Skip to content

NiKo ritiene che G2 sia “vicino” alla vittoria dei trofei: “È una questione di tempo prima di farlo”

Settembre 18, 2021

In vista della prima partita di G2 nei BLAST Premier Fall Groups, Nikola ‘NiKo’ Kovač ha affermato che l’inciampo dell’ESL Pro League è dovuto alla scarsa preparazione della squadra dopo la pausa estiva e ha notato che l’unico modo è salire.

NiKo si è unito a G2 Esports da FaZe nell’ottobre 2020 in uno dei più grandi accordi di trasferimento nella storia di Counter-Strike. Si è unito a suo cugino Nemanja ‘hunter-‘ Kovač in una squadra piena di talento e che includeva un vincitore Major in Kenny ‘kennyS’ Schrub.

Ma quasi 12 mesi dopo, il G2 deve ancora alzare un trofeo con la stella bosniaca. Dopo aver raggiunto la stabilità in seguito al ritorno di Audric ‘⁠JaCkz⁠’ Jug nella squadra a marzo, sono andati vicini a battere il loro titolo all’IEM Cologne, solo per essere spazzati via dalla NAVI nella finale al meglio delle cinque.

Simon Howar/ESLG2 ha avuto una buona corsa all’IEM di Colonia, finendo secondo a NAVI

NiKo è felice dei progressi che G2 ha fatto negli ultimi mesi nell’affermarsi come “un solido team tra i primi tre”. Tuttavia, ha sottolineato che non sarà mai soddisfatto della sola competizione e che sta prendendo di mira l’argenteria.

“Mi sono unito alla squadra per vincere trofei, non per essere tra i primi tre o tra i primi cinque”, ha detto a Dexerto. “Sicuramente non siamo soddisfatti dei nostri risultati.

“Ma nel complesso, sono davvero felice [with the team]. Tutti stanno lavorando duramente e sono disposti a sacrificare tutto per raggiungere gli stessi obiettivi. Siamo sulla stessa pagina nella maggior parte delle cose. Questo è il motivo per cui siamo stati un po’ più coerenti rispetto a quando sono entrato.

“Penso che siamo molto vicini a vincere trofei. Penso che richieda ancora molta pratica e forse implementare alcune cose nuove o cambiare alcuni ruoli.

“Penso che abbiamo sicuramente quello che serve per vincerne uno e che sia una questione di tempo prima di farlo. Non sto dicendo che creeremo un’era o altro. Ma sono molto fiducioso che alzeremo alcuni trofei”.

Riassunto

    Blocco mentale

    Il gran finale dell’IEM Colonia contro la NAVI non è stato così semplice come potrebbe suggerire il punteggio. G2 ha combattuto duramente contro Mirage e Nuke, ma ha finito per crollare all’ultimo ostacolo mentre i giganti della CSI hanno aumentato la pressione nei momenti finali.

    E NiKo ha sottolineato quanto sarebbe importante per alcuni dei giocatori della squadra godere del successo, dicendo che un titolo che allevierebbe parte del peso.

    “Vincere un torneo aiuta sicuramente con la tua fiducia e aiuta sicuramente ad alleviare la pressione”, ha detto NiKo. “Aiuta con molti aspetti della squadra, specialmente con quei giocatori che non hanno vinto molti grandi eventi.

    “Una volta che lo avremo fatto, penso che la fiducia aumenterà leggermente e che inizieremo a fare un po’ meglio quando si tratta di quei giochi stretti”.

    EPL lotte

    G2 ha iniziato la stagione con il piede sbagliato, finendo ultimo nel proprio girone della ESL Pro League senza una sola vittoria in cinque serie. Hanno anche perso contro i Sinners, che sono stati poi classificati fuori dai primi 20, e contro una squadra di Complexity che ha schierato una controfigura.

    NiKo ha incolpato l’approccio “sciatto” della squadra al torneo per la loro orrenda corsa e ha detto che hanno lavorato duramente per prepararsi ai loro prossimi eventi.

    “Penso che siamo stati molto negligenti quando siamo tornati dalle vacanze e nel nostro primo evento”, ha spiegato. “Forse abbiamo sbagliato a non andare a un bootcamp e decidendo di farne uno solo prima dei playoff, che purtroppo ci siamo persi.

    “Direi che è stato questo il motivo per cui abbiamo iniziato male la stagione”.

    G2 cercherà di dare un resoconto molto migliore di sé nei BLAST Premier Fall Groups. Sono la squadra con il punteggio più alto nel Gruppo B e dovrebbero arrivare al secondo turno dopo essere stati accoppiati con il MIBR numero 48 del mondo, che parteciperà all’evento con due sostituti.

    “Penso che sarà difficile vedere un G2 peggiore [than the one in EPL]”, ha detto ridendo. “Non credo che possiamo andare peggio di così, quindi è sempre un buon segno.

    “Abbiamo lavorato principalmente sul nostro pool di mappe, assicurandoci di essere pronti sulle mappe che non eravamo prima e assicurandoci di tornare in forma, individualmente e come squadra.

    “Abbiamo avuto un inizio sciatto, il che non è un buon segno, ma sono fiducioso che potremo tornare alle prestazioni che abbiamo avuto”.

    Impostazione