Streamer di Twitch bandito per aver “saltato” il giocattolo Garfield per i sottotitoli

Twitch ha bandito il famoso YouTuber canadese Ricky Berwick dopo aver deciso di “gobbare” il suo giocattolo Garfield in streaming per venti sottotitoli di talento.

Ricky Berwick è un noto YouTuber e personaggio dei social media specializzato in scenette comiche, ma le cose sono diventate un po’ troppo estreme durante una trasmissione di Twitch.

Il 4 gennaio, l’account Twitter StreamerBans ha allertato le masse che Twitch ha bandito Berwick, provocando speculazioni di massa da parte dei fan su ciò che ha fatto per meritare la sospensione.

Fortunatamente, lo YouTuber si è affrettato a rivelare esattamente cosa è successo e per quanto tempo la piattaforma di proprietà di Amazon ha deciso che sarebbe durata la sua punizione.

❌ Il partner di Twitch “RickyBerwick” è stato bannato! ❌ #ban #firstban #partner #twitchpartner ☘

— StreamerBans (@StreamerBans) 5 gennaio 2023

Ricky Berwick è stato bannato su Twitch per aver “saltato” il giocattolo Garfield

Sulla sua pagina, Berwick ha pubblicato uno screenshot dell’e-mail che Twitch gli ha inviato, rivelando che è stato bandito per “contenuti sessualmente espliciti”.

“Il mio Twitch è disabilitato come me”, ha sottotitolato lo screenshot, prendendosi gioco di se stesso.

Iscriviti alla nostra newsletter per gli ultimi aggiornamenti su eSport, giochi e altro ancora.

In un commento di follow-up, ha chiarito di essere stato sospeso perché ha preso la decisione coraggiosa di diventare fisico con la sua bambola di peluche Garfield in diretta streaming.

È solo un divieto di 7 giorni. Ho montato il mio peluche Garfield (vestito) per 20 sottotitoli. ne vale la pena pic.twitter.com/jloR1NQUPz

— Ricky Berwick (@rickyberwick) 5 gennaio 2023

“Ho montato il mio peluche Garfield (vestito) per 20 sottotitoli. Vale la squalifica di 7 giorni”, ha aggiunto.

È interessante notare che questa non è la prima volta che uno streamer è stato bandito per aver “saltato” qualcosa durante una trasmissione. A dicembre, la star di Warzone Aydan è stata squalificata per una settimana per essere diventata vivace con la sua sedia da gioco.

Visto che Twitch non sta scherzando quando si tratta di “humping”, gli streamer potrebbero voler prendere nota ed evitare di fare sesso con oggetti inanimati a rischio di essere bannati.