JiDion risponde dopo il divieto di Twitch per molestie a Pokimane

Lo YouTuber JiDion ha parlato in seguito al suo divieto da Twitch in base alle regole sulle molestie, a seguito di un’incursione di odio da parte di Pokimane, che alla fine ha portato alla sua sospensione.

Il 12 gennaio, Pokimane ha chiuso la sua trasmissione in anticipo, dopo che la sua chat è stata inondata di messaggi che dicevano semplicemente “L+Rapporto”.

Gli spammer della chat in seguito hanno affermato che si trattava di un’incursione di odio guidata da JiDion, che aveva inviato i suoi spettatori al canale Pokimane; tuttavia, sembrava non sapere chi fosse e chiese: “Chi è JiDion? Ho inviato persone alla mia trasmissione per inviare spam… È vergognoso, se vieni bannato non sarò triste”.

JiDion è un popolare YouTuber con oltre 3 milioni di abbonati, che di recente ha iniziato a trasmettere regolarmente su Twitch, diventando partner l’11 gennaio; poi è stato bandito due giorni dopo.

Commerciale

Twitch: jidionpremiumJiDion è stato bandito da Twitch il 13 gennaio per due settimane.

Il divieto durerà due settimane e JiDion ha detto che “Prenderei questa L perché quello che ho fatto davvero è stato [against] TOSSE ahahah.” JiDion aveva anche fatto commenti sugli spettatori di Pokimane, affermando che aveva un ragazzo e che “non ti fotterà”.

Ha anche cambiato la sua immagine del profilo Twitter con una foto di Pokimane senza trucco.

  • Per saperne di più: Sodapoppin spiega perché la nuova meta di reazione di Twitch è “stupida”

Le Linee guida della community di Twitch proteggono gli streamer da molestie mirate, comprese le molestie che hanno luogo al di fuori di Twitch. Nello specifico, ciò che ha fatto JiDion è descritto come proibito nelle linee guida:

  • Incitare gli spettatori a prendere di mira un’altra persona con abusi, indipendentemente dal fatto che gli obiettivi siano attivi o meno su Twitch.
  • Organizzare o partecipare a incursioni ostili
  • Aprendo direttamente il canale di un utente sullo stream e indirizzandogli attacchi personali.

JiDion risponde al divieto di Twitch

A seguito del divieto di molestie, JiDion ha pubblicato su Twitter che il suo “odio per Pokimane” non ha nulla a che fare con il genere.

Commerciale

Non sono come questi altri YouTuber, mi difenderò quando qualcuno mi mente! La mia antipatia per lei non ha nulla a che fare con il suo genere ma con lei come persona.¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡ ¡¡¡¡¡¡ ¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡ ¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡ ¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡¡

— JiDion (@Jidion6) 14 gennaio 2022

Ha proseguito: “Rispetta tutte le donne, i bambini” e “hai il diritto di difenderti perché alla fine siamo tutti uguali.

Vari streamer hanno supportato Pokimane, inclusi Ludwig, Mizkif e Myth.

“È triste come Pokimane debba ancora affrontare la misoginia e il bullismo nel 2022”, ha detto Mizkif. “Ed è ancora più triste come devo dirlo pubblicamente perché le persone hanno paura di alzarsi in piedi e dire di essere trattate male perché saranno chiamate ‘simp.’

Ludwig ha anche sottolineato che il risultato netto di JiDion sarà positivo, poiché la loro “trasmissione di ritorno” attirerà probabilmente molti spettatori.

Commerciale

JiDion dovrebbe tornare in streaming su Twitch tra due settimane. Nel frattempo, gli spettatori cercheranno anche un suo video su YouTube sulla situazione.