Il leggendario sviluppatore Masahiro Sakurai ha parlato del suo desiderio di creare giochi e di ciò che un giorno avrebbe costretto il creatore di Smash Bros. a smettere.

Per oltre 30 anni, Sakurai è stato nel settore dei giochi, lasciando il segno su milioni di fan in tutto il mondo. Dopo anni di lavoro e di lotta, si avvicina il momento in cui le persone inizieranno a pensare di andare in pensione.

Nel podcast di Katsuhiro Harada di Bandai Namco chiamato “Harada’s Bar”, i due hanno toccato il concetto di pensione mentre si avvicinano ai 60 anni, un’età in cui alcuni inizierebbero a lasciare la forza lavoro.

Sakurai, 51 anni, ha altre idee. Certo, ha pensato di smettere più volte. Ma non a causa della pressione della società, anche se la maggior parte di essa può provenire dalla stessa comunità di gioco che ha aiutato a promuovere.

(Timestamp alle 24:19 per gli spettatori mobili)

Invece, Sakurai è più determinato a continuare a lavorare il più a lungo possibile, nonostante quante volte il pensiero di farla finita sia venuto prima.

“Sto anche pensando che ogni volta che finisce per me, non c’è niente che io possa fare al riguardo”, ha detto. “Fare giochi è davvero difficile. Non riesco a contare quante volte ho pensato di voler smettere”.

Ciò che lo ferma è sia la richiesta del tipo di giochi che può creare sia il semplice fatto che Sakurai pensa di poter ancora contribuire alla società lavorando bene dopo i 60 anni.

Ma vivrai dopo [60] anche quindi devi continuare a lavorare”, ha spiegato Sakurai. “Contribuire alla società anche dopo i 60 anni, se puoi, è qualcosa a cui devi pensare indipendentemente dal lavoro che fai.

Il creatore di Smash Sakurai si apre sul ritiro: "Non riesco a contare quante volte avrei voluto smettere"NintendoSakurai ha parlato del ritiro dalla sua leggendaria carriera di sviluppatore.

“Se puoi ancora fare ciò in cui sei bravo e se c’è richiesta, puoi semplicemente farlo. In caso contrario, puoi semplicemente cambiare ciò che fai.”

Ma lo sviluppo del gioco è davvero difficile. Sakurai ha scherzato sul fatto che quando i fan chiedono a gran voce quale gioco vuole realizzare, tutto ciò che vuole veramente rispondere è: “”Non c’è nessun gioco che voglio fare”… è quello che mi piacerebbe dire, ma fondamentalmente i giochi sono solo più divertenti giocare che fare, ragazzi”.

Così com’è, sembra che sia determinato a continuare la sua arte nel settore fino a quando non ce la farà più. Secondo lui, se mai si sente come “non piace a nessuno [the] l’arte e non c’è richiesta”, allora era quando si lasciava pensare di smettere.

“Se il tuo cuore si spezza puoi smettere. Ma se no e c’è richiesta, puoi continuare a farlo per sempre”.