Apple potrebbe aver vinto la sua causa Fortnite contro Epic Games sulla carta, ma ha avuto un costo elevato. L’editore deve riformare la sua politica di acquisto in-app, dando agli sviluppatori più potere sulla piattaforma.

Epic Games e Apple si scontrano in aula da oltre un anno.

I creatori di Fortnite hanno sfidato le restrizioni del gigante tecnologico sulle app con opzioni di pagamento oltre a quelle offerte sull’App Store. Speravano di evitare il taglio delle entrate del 30% che Apple assume su ogni acquisto effettuato nell’App Store.

L’amara faida potrebbe però finire. Mentre Apple potrebbe aver “vinto” il caso, la causa di Epic porterà a grandi riforme nel settore.

Fortnite mobile su uno smartphone.I giocatori di Epic Games Mobile Fortnite con iPhone potrebbero tornare presto al gioco.

Il giudice Yvonne Gonzalez Rogers ha trovato Epic in violazione del contratto con Apple dopo aver implementato il proprio sistema di acquisti in-app, costringendo lo sviluppatore a rimborsare il 30% delle proprie entrate.

Tuttavia, Rogers ha anche emesso un’ingiunzione permanente che impone nuove restrizioni alle regole dell’App Store di Apple. In sostanza, tutte le app devono consentire agli sviluppatori di indirizzare gli utenti a opzioni di pagamento alternative.

L’ingiunzione entrerà in vigore il 9 dicembre salvo impugnata e annullata in un tribunale superiore.

È la sentenza più significativa della causa ed è considerata una grande vittoria per gli sviluppatori che vanno avanti.

Tuttavia, come accennato in precedenza, il tribunale ha anche stabilito che Epic Games ha violato il contratto con Apple quando ha implementato il proprio sistema di pagamento nell’app Fortnite.

Dovranno pagare ad Apple circa 3,5 milioni di dollari di perdite.

Fortnite non tornerà sui dispositivi iOS e Apple in tempo per la Stagione 4.Epic GamesLe due società si contendono da agosto 2020.

La lotta non è ancora finita però. Il CEO di Epic Games, Tim Sweeney, ha affermato che la sentenza “non è una vittoria per gli sviluppatori o per i consumatori” e ha promesso di “continuare a combattere”.

Ha detto che Fortnite tornerà sull’App Store iOS solo “quando Epic potrà offrire pagamenti in-app in concorrenza leale con Apple”, cosa che secondo lui non è il caso.