Farantube
Image default
Calcio Internazionale

La domanda trabocchetto per Pochettino: Messi o Mbappé?

Il Paris Saint-Germain arriva da una storica vittoria contro il Barcellona al Camp Nou e Mauricio Pochettino non vuoi che i tuoi giocatori si rilassino in nessuna delle competizioni. Prima di un nuovo impegno per il torneo nazionale francese, al DT è stato chiesto di scegliere tra Lionel Messi, il migliore al mondo e Kylian Mbappé, grande figura del duello dei campioni.

Mbappé è il presente e il futuro del calcio francese. Era già campione del mondo e non ha scoperto il suo tetto. Messi è stato il migliore per molti anni, ma il suo rapporto con Barsa si stava interrompendo e uno dei club che sogna di averlo è proprio il PSG. Per uscire dall’impegno, Poche ha scelto la risposta più giudiziosa …

“È una domanda delicata e non risponderò come vorresti tu … Sono due grandi calciatori, ognuno con le proprie caratteristiche. I grandi giocatori possono sempre giocare insieme, questi due nomi sono nella lista dei migliori nel mondo. mondo. Altri allenatori nominano giocatori, io no, li rispetto molto “, il tiro argentino, che ha evitato anche di menzionare i cognomi pesanti a cui si riferiva.

Dopo il trionfo vs. Barsa, arriva il PSG con un grande francese come il Monaco, quarto in classifica. “La sfida più importante è il recupero mentale e fisico. L’importante è poter giocare ogni partita come se fosse l’ultima, con l’intensità richiesta dalle competizioni e si spera di vedere una squadra che gioca allo stesso modo . Conosciamo i risultati. Dal passato. Domani (domenica) una partita importante, contro una squadra che è a cinque punti di distanza e, per restare avanti e vincere il titolo, è fondamentale vincerlo “.

ALTRE FRASI DI POCHETTINO

Neymar: “Il recupero segue i piani della nostra area medica. Al di là che giochiamo all’una o all’altra competizione, la priorità è il benessere del giocatore e che possa riprendersi nel miglior modo possibile. Non sarà associato a nessuna partita che abbiamo in futuro. Arriverà quando sarà necessario “.

Processi: “La priorità è evolversi in tutti gli aspetti, quell’equilibrio così importante nel calcio, sia offensivo che difensivo. Siamo soddisfatti, è una questione di tempo. Una squadra di calcio è la squadra collettiva, tutti gli ambiti devono evolversi costantemente”.

Evoluzione: “Stiamo andando come vogliamo, siamo felici dopo 40 giorni dispari qui. C’è ancora un grande potenziale di miglioramento. A poco a poco ottimizzeremo tutte le aree. Sappiamo che questa deve essere un’evoluzione costante”.

Obbligo: “Il PSG è un club che deve vincere e noi abbiamo questa responsabilità. Non ci può essere alcun tipo di rilassamento o scusa dopo un buon risultato per non cercare di esibirsi nello stesso modo del Barcellona. Se pensiamo di essere più calmi faremmo un grosso errore. Devi rispettare il calcio e cercare sempre di dare il massimo. Ogni giorno devi lavorare con il massimo entusiasmo per fare in modo che, quando arriva il momento, competa nel migliore dei modi “.

ARGOMENTI CHE COMPARI IN QUESTA NOTA

Related posts

Un gol e mezzo di Correa per il trionfo della Lazio

admin

Griezmann e un record insolito come padre

admin

Con Messi, il Barcellona gioca a Valencia

admin

Leave a Comment