Farantube
Image default
Calcio Internazionale

L’allenatore dei portieri che, a causa del Covid-19, ha dovuto affrontare di nuovo a 49 anni

Il quarto appuntamento del calcio paraguaiano aveva diversi argomenti da evidenziare. Il principale, finora, è forse la clamorosa vittoria (3-0) di Olimpia de Pipo Gorosito su Guaraní de Gustavo Costas. Tuttavia, il nocciolo della questione era Sol de América-12 de Octubre. La ragione? Un debutto particolare …

Il portiere Nelson Bernal, 49 anni e 28 giorni, che ha difeso per pochi minuti la recinzione del 12 ottobre, è diventato un record per il calcio della Prima Divisione paraguaiana poiché era il giocatore più anziano che è entrato in un campo di gioco per partecipare a un impegno ufficiale (battendo la boa di Roberto ‘el Toro’ Acuña, con 48 e monete).

Il nuovo protagonista nei libri di storia del calcio guaraní entrato al 43 ‘del secondo periodo, al posto di Mario Fleitas, a collaborare con il diminuito 12 ottobre, caduto senza attenuarsi al Sol de América, 5-0. Ma … com’è che è tornato al calcio dopo 17 anni?

Bernal è solitamente l’allenatore dei portieri dell’istituto Itaguá, che ha subito un vero disastro durante la settimana, 15 giocatori e l’allenatore capo, Pedro Sarabia, ex difensore di Banfield e River nel nostro Paese, sono stati infettati dal coronavirus. Ecco perché ha diretto il suo assistente Arnaldo Espínola.

“Sono stato incoraggiato perché sto bene fisicamente. Abbiamo chiesto la sospensione della partita, ma purtroppo la gente del Sol de América non ha voluto ”, ha lamentato Bernal. Nel suo breve passaggio attraverso i tre semi, ha preso il sesto gol di Matías Pardo.

Il portiere, che ha dovuto occupare la panchina come sostituto portiere (dopo che altri due portieri sono stati isolati dal virus COVID-19) aveva giocato la sua precedente partita ufficiale nel 2004, indossando il tuffatore Guaraní. Ha fatto anche parte dei campus Fernando de la Mora e Tres de Febrero. Fino al 2016 ha giocato nel campionato di San Lorenzo.

A Sol de América si sono esibiti gli argentini Gabriel Esparza (ex San Lorenzo e Colón), Matías Pardo (ex Deportivo Morón) e Facundo Cobos (ex Godoy Cruz de Mendoza) e hanno assistito al record. Nella squadra perdente, invece, ha giocato Fernando Manenti (ex Central Córdoba de Santiago del Estero).

Si sarebbe potuta evitare una situazione del genere? Hmm. Dopo un incontro di emergenza questo sabato, l’Associazione paraguaiana ha ribadito che le cinque partite di ogni giornata “non saranno riprogrammate per motivi di massicci contagi” della malattia, che fino a questo sabato ha causato 3.045 morti su 150.731 contagi.

E ha annunciato che riprenderà il controllo dei test di rilevamento covid-19, la cui applicazione è stata trasferita in questa stagione ai club, sollecitando “con tutta la fermezza necessaria” il rispetto dei protocolli attuati lo scorso anno dopo l’irruzione della pandemia.

L’allentamento nel calcio è stato avvertito questa settimana dalle autorità sportive, che in un comunicato hanno affermato di “aver ricevuto molteplici e ripetute denunce di violazione del protocollo da parte di vari club”

ARGOMENTI CHE COMPARI IN QUESTA NOTA

Related posts

Inizia la Libertadores 2021!

admin

La chicana di Rakitic a Messi

admin

Così erano i quarti in Europa League

admin

Leave a Comment