Farantube
Image default
Calcio Internazionale

Mbappé vince le partite

Spettatori dell’andata di Champions League tra Bayern Monaco e PSG quasi non possiamo spiegare in altro modo il trionfo dei francesi, superato in quasi tutti gli indicatori di gioco e vincitori nel punteggio: Kylian Mbappé è un giocatore che vince le partite. Lo ha già dimostrato altre prestazioni, come in questa stessa Champions League all’andata contro il Barcellona o come, impossibile da dimenticare, quando Inarrestabile nel 4-3 con cui la Francia ci ha portato fuori dai Mondiali in Russia. E questo lo porta all’eredità del trono quella più di un decennio fa Eregge Messi come re del calcio mondiale, in disputa centimetro dopo centimetro con Cristiano.

Nei giochi di squadra, sembra ingiusto dire che un giocatore vince una partita. Ci sono, ed è quando prolungano questa condizione nel tempo e con elevate esigenze, che possono sedersi al tavolo di Pelé, Di Stéfano, Diego e questi altri fenomeni contemporanei.

Nel primo tempo con i tedeschi, Mbappé ha segnato un gol ma Neymar ha partecipato ad entrambi e si è qualificato più in alto. Nella seconda, quando il gioco è tornato alla sua logica, il Bayern aveva pareggiato e mitragliato la caserma francese, Mbappé ha inventato un altro gol, dal nulla. Questo è ciò che fanno i vincitori. Vincono le partite.

Si dirà che non partecipa tanto al gioco associato, non gravita o risolve gettandosi indietro, che è un prodigio fisico della velocità supersonica, ma non arma, non suona, è più una mossa finale che altro. Così erano Leo e CR7 all’inizio. Le riprese migliorano, lo fanno evolvere. Kylian ha tutta una vita sportiva davanti a sé.

Ci sarà un tempo in cui Leo e Cristiano daranno il loro tempo a God Time e diventeranno “Papi Emeriti” del calcio. Ci sarà una transizione per cui Neymar, Lewandowski si iscrive ancora, e qualche altro … E dovremo vedere fino a che punto crescono i goblin norvegesi Erling Haaland, aspetto brillante e promettente l’anno scorso.

Ma già, a 22 anni, con 11 titoli nel suo paese e una Coppa del Mondo in cui è stato protagonista; Con 165 gol e 90 assist, e con prestazioni come questa, Mbappé corre (come corre!) Dritto per mettersi la corona.

ARGOMENTI CHE COMPARI IN QUESTA NOTA

Related posts

La lista dell’Atlético Nacional per i Libertadores

admin

“Non ho mai toccato una donna in modo improprio”

admin

Il saluto di uno dei leader degli Oasis al Kun

admin

Leave a Comment